Migranti, le interviste degli studenti del Croce Aleramo di Roma

Migranti, le interviste degli studenti del Croce Aleramo di Roma

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il governo sta gestendo bene il fenomeno dell’immigrazione? Se lo chiedono anche i ragazzi dell’istituto Croce-Aleramo di Roma, ospiti nella redazione dell’agenzia di stampa Dire. Muniti di smartphone e microfoni, i giovani reporter sono andati a chiedere ai passanti cosa ne pensassero sul tema.

“Non lo sta gestendo bene- dichiara la prima intervistata- È una chiusura totale, dicono che se ne deve occupare l’europa, che in parte è giusto, ma alla fine ci vanno di mezzo sempre questi poveracci che rischiano la vita”. Un giovane condanna il decreto sicurezza diventato da poco legge, perché “ci ritroveremo con 150mila persone senza un tetto, che quindi staranno per strada”, commenta, ma c’è anche chi dice “ce ne stanno troppi”.

Tutti d’accordo invece nel sostenere che l’incontro tra culture diverse sia positivo “da ogni punto di vista, culturale, linguistico e umano”. “Se le persone abitassero insieme ne avremmo giovamento tutti”, commenta una donna, che si sofferma sul problema della ghettizzazione dei quartieri. Più complessa appare invece la concessione della cittadinanza: c’è chi lo considera un problema che andrebbe affrontato nel tempo, chi un merito da guadagnare, e chi un diritto naturale, perchè “i bambini che nascono qui dovrebbero avere subito la cittadinanza italiana”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it