Cosa ne pensano i romani dei mezzi pubblici? Il servizio del Croce-Aleramo

ROMA – “Pessimo”, “totalmente disastroso”,“una vergogna nazionale”. È così che i cittadini romani, intervistati dai ragazzi dell’istituto Croce-Aleramo di Roma, descrivono i servizi di trasporto della Capitale. Un problema quotidiano per i pendolari e gli abitanti dell’Urbe che tutti i giorni si ritrovano a fare i conti con traffico e ritardi.

“Roma è una città che avrebbe bisogno di un trasporto pubblico migliore”, commenta una passante, mentre un ragazzo, ora residente a Berlino, li paragona con i servizi della capitale tedesca, che sono “perfetti e puntuali, mentre qui sono caotici, disordinati e pericolosi”.

Ma come fare per migliorare il trasporto pubblico? Per una cittadina la soluzione è semplice: bisognerebbe “aumentare le linee, ridurre al minimo il traffico in città sfruttando in modo maggiore i mezzi pubblici e abbassare i prezzi dei biglietti”.

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it