Ho avuto due rapporti sessuali completi non protetti, Lui mi dice di star tranquilla, che � sicuro, ma io mi faccio prendere dalle paranoie...

Ho avuto due rapporti sessuali completi non protetti, Lui mi dice di star tranquilla, che � sicuro, ma io mi faccio prendere dalle paranoie…

Salve, ho una domanda da porvi. Ieri 17 ottobre ho avuto due rapporti sessuali completi non protetti. Con il primo abbiamo praticato il coito interrotto e fin qui posso stare sicura. Due tre ore dopo abbiamo praticato il secondo e abbiamo fatto del sesso anale. Lui mi dice di star tranquilla, che è sicuro, ma io mi faccio prendere dalle paranoie. Il ciclo dovrebbe venirmi sabato 23 ottobre. C’è rischio che io possa rimanere incinta? Se facessi un test di gravidanza avrebbe attendibilità appena dopo un giorno dal rapporto a rischio? Posso prendere la pillola del giorno dopo anche se l’ho già presa 3 mesi fa? Vi ringrazio, cordiali saluti.

Anonima


Cara Anonima,
ci dispiace smentirti ma con il coito interrotto non c’è da stare tanto tranquilli, non può essere considerato un vero e proprio metodo contraccettivo e per questo è rischioso.
Per quanto riguarda il rapporto anale, è consigliabile usare sempre precauzioni sia per eludere il rischio d’infezioni sia perchè c’è una percentuale di rischio che lo sperma entri in contatto con la vagina.
Inoltre, il test di gravidanza si può effettuare da 10-12 giorni dopo il rapporto, ma è più attendibile se fatto dal primo giorno di ritardo del ciclo.
Infine, la p.d.g.d. si può prendere anche dopo tre mesi, ma non è opportuno farne un utilizzo eccessivo, piuttosto è auspicabile usare sempre precauzioni sicure. Ad ogni modo, ricordati che la p.d.g.d. va presa entro le 72h dal rapporto.
Ci sembra fondamentale che tu consulti un ginecologo e valuti con lui quale sia l’anticoncezionale più adatto alle tue esigenze, così potrai viverti più serenamente la tua sessualità.
Speriamo di aver chiarito i tuoi dubbi, saluti!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it