#NMF19, sul palco arrivano Wonderland, Brave e Purple Disco Machine

Nameless Music Festival, sul palco Alison Wonderland, Carl Brave e Purple Disco Machine

La settima edizione si svolgerà a Barzio il 7, 8 e 9 giugno 2019
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo il successo dell’edizione 2018, che ha registrato oltre 40.000 presenze, Nameless Music Festival annuncia i primi artisti che comporranno la line up della settima edizione che si terrà dal 7 al 9 giugno 2019 a Barzio (LC).

Sul Lake Tent la prima headliner è Alison Wonderland dj e produttrice australiana, sul Radio 105 Mountain Stage ci sarà l’artista multiplatino Carl Brave, mentre sul Nameless Igloo il dj e produttore tedesco Purple Disco Machine.

Le novità 2019

Dopo il grande successo raccolto dalla sesta edizione Nameless Music Festival è pronto a un nuovo inizio, l’edizione 2019 si terrà sempre a Barzio (LC), nella splendida perla della Valsassina dal 7 al 9 giugno 2019.

Il festival che quest’anno ha ospitato sul Lake Tent artisti internazionali del calibro di Axwell Λ Ingrosso, Steve Angello e Armin Van Buuren e sul Radio 105 Mountain Stage grandi rapper italiani tra cui Fabri Fibra, Gué Pequeno e Sfera Ebbasta, si prepara per riaprire i battenti con tante novità da svelare.

Nameless pensa all’ambiente: niente plastica

Nameless, da sempre, lega la sua immagine alla naturale bellezza dell’area che lo ospita, proprio per questo motivo gli organizzatori hanno deciso di dare un forte impulso al tema della sostenibilità ambientale. A partire da questa edizione Nameless sarà infatti il primo grande festival italiano ad abolire completamente l’uso della plastica, sostituendola unicamente con contenitori biodegradabili per cibo e bevande. Da qui il “New leaf”, il percorso che porterà il festival, nei prossimi anni, a essere un evento completamente a impatto zero per il territorio in cui alberga.

Campeggio a impatto zero

Quest’anno inoltre verrà allestito un nuovo campeggio per il pubblico del festival in collaborazione The Pop-Up Hotel. Un campeggio unico che offrirà la sensazione di libertà di una tenda e la comodità di un hotel. E’ un progetto esclusivo in grado di crea allestimenti temporanei di camere a impatto zero che si integrano perfettamente con l’ambiente intorno, fornite di arredi confortevoli e ricercati, per garantire una connessione unica tra natura, evento e privacy.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it