Sulmona, torna il Premio Ovidio giovani

Sulmona, torna il Premio Ovidio giovani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il 2019 si apre all’insegna della cultura, con la seconda edizione del Premio Ovidio giovani, l’iniziativa organizzata dal Polo Liceale Ovidio e promossa dall’associazione premio Ovidio giovani, con il patrocinio del comune di Sulmona. L’appuntamento e’ alle 17, presso il cinema Pacifico di Sulmona.

Quest’anno, il riconoscimento dedicato alle personalita’ del mondo della cultura e dello spettacolo che hanno contribuito alla crescita dei giovani, andra’ a Francesco Sabatini, linguista e filologo; Michele Sarfatti, storico dell’eta’ contemporanea; Gabriele Gravina, presidente della Figc; Marina Cvetic Masciarelli, imprenditrice e Fabrizio Bosso, musicista jazz. Il riconoscimento andra’ anche allo scienziato Filippo Giorgi, per l’importante contributo nello studio dei cambiamenti climatici e della loro influenza sulla vita dell’uomo, e a Giordano Bruno Guerri, storico, premiato per il prezioso lavoro di ricerca volto alla lettura rigorosa della vita e delle opere di Gabriele D’Annunzio.

“Abbiamo voluto premiare quelle personalita’ del mondo della cultura e dello spettacolo che hanno messo a disposizione degli studenti e della cittadinanza le proprie competenze e la propria professionalita’ per far conoscere la poesia ovidiana- ha commentato la dirigente scolastica dell’istituto Ovidio, Caterina Fantauzzi- Per noi e’ importante continuare a lavorare nel nome di Ovidio, una personalita’ fondamentale per il nostro patrimonio”.

Nato lo scorso anno nell’ambito del percorso ‘Duemila anni con Ovidio nel cuore’, il premio si inserisce all’interno del programma che il polo liceale ha realizzato nel corso del Bimillenario. Lo scorso anno erano stati premiati Domenico Silvestri, presidente del Comitato Scientifico del Certametn; Nicola Gardini, docente di letterature comparate ad Oxford; Davide Cavuti per la direzione artistica della Lectura Ovidii e gli attori Edoardo Siravo, Maddalena Crippa e Lino Guanciale.

“Ora vogliamo dare continuita’ al lavoro intrapreso per non vanificare gli sforzi- ha concluso la dirigente- il premio continuera’ ad esistere fino a quando ci saranno persone che mettono a disposizione della scuola le loro competenze a vantaggio della formazione dei giovani”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it