Giorgio Baldari. Fuori il nuovo singolo “Fermo a pensare”

Giorgio Baldari. Fuori il nuovo singolo “Fermo a pensare”

Il brano è in anteprima su YouTube. Dall’11 gennaio suonerà in radio e dal 25 su tutte le piattaforme digitali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Per la vostra playlist del 2019 iniziate a memorizzare il nome (e la musica) di Giorgio Baldari. L’artista, dopo aver calcato il palco del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma ed essersi esibito in un tour estivo che lo ha portato dal vivo in molte piazze italiane, inaugura il nuovo anno con il singolo prodotto da Francesco Tosoni e targato Noise Symphony: “Fermo a pensare”.
Il brano, in anteprima su YouTube, sarà in rotazione radiofonica dall’11 gennaio e suonerà su tutte le piattaforme digitali dal prossimo 25 gennaio.
«Tutti noi incontriamo, nel corso del nostro cammino, dei momenti in cui qualcosa ci blocca, ci colpisce e ci lascia senza parole, momenti in cui tutto intorno a noi sembra fermarsi e perdere di senso. “Fermo a pensare” parla di questo ma, soprattutto, di quanto la nostra volontà sia importante per la fase di cambiamento e per imparare ad aspettare che torni il sole dopo una tempesta.» Racconta Giorgio Baldari
Il videoclip di “Fermo a pensare”, per la regia di Egidio Amendola (Midria), racconta quella condizione comune a tutti, in cui ci si sente bloccati in una situazione difficile o alla quale ci si è ormai abituati. La vita spesso ti mette alla prova con degli avvenimenti che sembrano negativi. Affronti una tempesta e pensi di non farcela a tenere in mano il timone, ma se vinci il panico e lo smarrimento, tornerai a vedere il sole e, tra le onde, avrai comunque imparato a governare la barca. I personaggi del videoclip sono bloccati nel loro torpore o coperti da un velo. Si tratta di quella condizione che nasconde le nostre vere possibilità finché qualcuno non arriva a darti una scossa per sollecitarti a tornare alla vita. Quel qualcuno è in fondo nascosto dentro noi stessi e, per portarlo alla luce, dobbiamo solo fare memoria della nostra forza interiore, capace di farci fare quel passo decisivo nella situazione di stallo.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it