Tg Scuola – Edizione del 18 gennaio 2019

 

Chef Rubio torna sui banchi
Pomeriggio sui banchi di una scuola paritaria romana per Gabriele Rubini, per tutti Chef Rubio, che lunedì 14 gennaio ha incontrato i giovani studenti della ‘Zaveria Cassia’ di San Basilio. Invitato dai piccoli ‘reporter’ del giornalino della scuola elementare, il celebre cuoco romano ha accolto la chiamata con entusiasmo e disponibilità, rispondendo alle domande dei bambini e assaggiando piatti preparati per l’occasione, provando ad indovinare gli ingredienti. Un’occasione, per i piccoli e per gli insegnanti, per mangiare insieme ad uno dei cuochi più famosi della tv.

A Roma al via progetto Imun
Oltre 4.500 studenti delle scuole italiane protagonisti della più grande simulazione di processi diplomatici delle Nazioni unite. Il progetto – a cura di Imum- Italian model United Nations, arrivato all’ottava edizione – è stato presentato lunedì con una cerimonia inaugurale all’Auditorium della Conciliazione a Roma, alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Per quattro giorni i giovani ambasciatori elaboreranno progetti tematici per arrivare a una vera risoluzione Onu. “Questa esperienza- ha detto Zingaretti- è un’esplosione di passione, di vita, di intelligenza di una nuova generazione che sceglie il confronto e il valore delle differenze come modello di vita.

Amatrice, il liceo sportivo come opportunità di crescita
Si riparte anche dallo sport per costruire il domani dei giovani del territorio. All’istituto omnicomprensivo di Amatrice, il liceo sportivo arricchisce le sue attività per offrire agli studenti ancor più discipline e potenziare così i fenomeni dell’inclusione scolastica e dell’integrazione. Calcio, kickboxing, pugilato, pallavolo, judo ma anche atletica leggera, pattinaggio a rotelle e ginnastica artistica. Un ricco ventaglio di attività che verranno svolte nelle strutture dell’istituto e in quelle del territorio circostante, per promuovere la scuola come centro di aggregazione culturale e mezzo attraverso il quale riqualificare la regione terremotata.

‘Contraffare non è un affare’, i giovani dicono no alla pirateria
Cantano, disegnano e recitano per dire no alla contraffazione. Sono i ragazzi delle scuole elementari e medie che hanno partecipato al progetto ‘Peers say no’, dedicato all’educazione alla proprieta’ intellettuale. Venerdì 11 gennaio il museo Maxxi di Roma ha ospitato l’evento finale del progetto, condotto da Adiconsum, Consumedia, Skuola.Net e dall’istituto comprensivo Via Micheli di Roma. Entusiasti i piccoli studenti, che sul palco si sono esibiti con rap, coreografie e rappresentazioni incentrate sul tema della pirateria. Obiettivo di ‘Peers say no’ era infatti comunicare con un linguaggio semplice tematiche complesse come quelle del diritto d’autore e della contraffazione, per parlare ai ragazzi attraverso l’esperienza dei loro coetanei.


DALLE SCUOLE

 

Liceo Tommaso Campanella di Belvedere
Inaugurati i nuovi laboratori per l’indirizzo musicale: una sala concerto super attrezzata, una sala di registrazione e un’aula tecnologica digitale.

Istituto Misticoni Bellisario di Pescara
Compie 50 anni il liceo abruzzese nato nel 1968 come istituto d’arte, oggi anche liceo musicale e coreutico.

Quinto Orazio Flacco
L’isituto partenopeo ha scelto il Vesuvio come tema della notte bianca del liceo classico, non più più sterminatore, ma creatore di immagini, danze e canzoni.

Istituto ‘Federico Patetta’ di Cairo Montenotte
Nasce il progetto ‘Re. Lig.’, che affronta il tema della giustizia minorile attraverso la docu fiction, per sensibilizzare i ragazzi sulla prevenzione e sul reinserimento sociale.

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it