Altaroma. Il secondo giorno in passerella

Altaroma. Il secondo giorno in passerella

Neo-couture, sartoria e artigianalità con FEDERICA TOSI, FEDERICO CINA e MORFOSIS. La galleria fotografica delle sfilate
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Apre il secondo giorno di Altaroma al Prati Bus District la designer romana FEDERICA TOSI.
In passerella femminilità, piglio rock contemporaneo e vibes anni ‘80. La collezione FW19/20 propone un vestire femminile urban chic, outfit dal design eclettico con un attitude sofisticato votati alla vestibilità e alla portabilità.

Nuance accese come il rosso, il giallo e il petrolio si mescolano a tinte neutre come il nero e il beige. La stilista, classe 1978, nel 2006 lancia la sua prima collezione di fashion jewels, a cui nel 2013, si aggiunge una linea di abbigliamento. Nel 2016, il brand è vincitore del Lancia Prize award, in collaborazione con White Milano, e del Global Original Design Award; nello stesso anno il brand partecipa come ospite alla Belarus Fashion Week e alla Riga Fashion Week. Nel 2017, il successo si consolida con la partecipazione alla Guangzhou Fashion Week in Cina, dove Federica Tosi vince il premio come miglior brand e al progetto Style Routes to Shangai, promosso da White Milano.

[Photo Courtesy of Altaroma]

Una storia d’amore sfila in passerella, sullo sfondo gli anni ‘90. FEDERICO CINA dà nuova vita ai tailleur della madre e ai cappotti del padre arricchendoli con drappeggi tipici delle rappresentazioni di Plauto. La sua vocazione di storyteller va in scena con abiti che raccontano di viaggi. Esperienze che ispirano il designer e che lo riportano sempre a casa, a Sarsina. Terra che lo stilista ha deciso di omaggiare con questa collezione intitolata “Romagna mia”.

Il brand Federico Cina nasce nel 2016, lo stilista ancora studente viene menzionato da riviste e giornalisti del settore già durante i fashion show Polimoda a Firenze.
La sede creativa del brand è a Sarsina. I concetti e le ispirazioni durante la realizzazione di un mood-board partono tutte da vicende personali del designer, come se fosse un diario della sua vita.

[Photo Courtesy of Altaroma]

Alessandra Cappiello, fashion designer romana, porta ad Altaroma il marchio MORFOSIS con la collezione FW19/20.

La preziosità dei tessuti e la dolcezza delle forme si intrecciano per dare vita a pantaloni a vita alta e long dress, completi giacca e pantalone e maxi coat modulano verso l’oversize maschile mentre i profili più rigidi caratterizzano bluse e pencil skirt. La palette cromatica si veste dei toni decisi del marrone, del nero e del bordeaux mitigati dalle tinte più tenui del grigio e del rosa. Un moderno concetto di romanticismo e femminilità arriva in passerella.

La stilista, tra i finalisti nel 2008 della IV Edizione di “Who’s On Next”, ha lanciato il brand Morfosis nel 2004. Le sue collezioni hanno sfilato a Parigi, Tokyo e Milano. Nel suo passato ha collaborato con importanti star internazionali come Madonna, Katia e Marielle Labeque e la violista Viktoria Mullova. 

[Photo Courtesy of Altaroma]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it