Alcune sue amiche continuano a fare apprezzamenti e prenderla in giro…

Buongiorno, mia figlia frequenta il liceo. Alcune sue amiche continuano a fare apprezzamenti e prenderla in giro ogni volta che modifica la pettinatura, o una volta che ha schiarito i capelli o addirittura una volta che aveva un brufolo in faccia. Ogni giorno fanno apprezzamenti su di lei ma. siccome si coalizzano in 3/4 (anche quella che dice di essere la sua migliore amica) facendo anche apprezzamenti pesanti, lei è esasperata.
E’ una ragazza molto sensibile e rispettosa e non vuole “sbottare” ma si limita a dir loro di smetterla. Però non è sufficiente.
Come posso aiutarla? Cosa posso suggerirle?
Grazie

Marina, 45 anni


Cara Marina,
capiamo il tuo dispiacere, non è facile vedere il proprio figlio esasperato da continue prese in giro che non hanno alcuno scopo se non quello di attaccare chi si presenta come più rispettoso e sensibile.
Non sappiamo nulla di tua figlia, che classe frequenta, come sono stati i suoi rapporti personali interpersonali pregressi e quelli fuori l’ambiente scolastico, da quando queste ragazze si prendono gioco di lei, etc… quindi è difficile avere un quadro preciso sulla situazione.
Provando a fare delle ipotesi, potrebbe cominciare a parlare da sola con la sua amica, se è vero che tra loro c’è un legame affettivo, e far leva sui sentimenti e sulle emozioni, facendole capire come si sente quando le fanno così.
Se questo non dovesse sortire alcun effetto, potrebbe cominciare a legare con altre persone della classe, allontanandosi piano piano da loro.
Inoltre, se è presente uno sportello a scuola potrebbe andarci per parlarne direttamente con la psicologa della scuola, a volte è possibile, concordandoli con i professori, effettuare degli incontri in classi sulle relazioni interpersonali e sul rispetto.
Infine, se tua figlia è così sensibile, forse potresti pensare di aiutarla a lavorare sulla propria autostima,  magari facendolo fare delle attività che la aiutino a conoscersi meglio.
Facci sapere come vanno le cose.
Un caro saluto!
L’équipe degli esperti

25 Gennaio 2019