Università. Ecosostenibile e solidale, Roma Tre inaugura anno accademico

Università. Ecosostenibile e solidale, Roma Tre inaugura anno accademico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un ateneo ecosostenibile, che guarda al futuro non dimenticando il passato. Ma soprattutto, votato all’accoglienza. È questo l’identikit dell’Università Roma Tre dove oggi si è tenuta l’inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019 alla presenza del rettore Luca Pietromarchi e del cardinale Gianfranco Ravasi.

Durante la cerimonia, oltre al bilancio dei risultati raggiunti che vede più di 32mila studenti iscritti, 5.700 laureati, 30 corsi di laurea triennale e 42 magistrali, sono stati tracciati gli obiettivi futuri più immediati. Tra questi la sostenibilità ambientale. Non più solo un messaggio da veicolare agli studenti ma una pratica concreta.

A questo proposito l’ateneo ha chiuso una gara d’appalto per 8mila bottiglie di alluminio per l’acqua che verranno distribuite gratuitamente agli studenti. Particolare attenzione verrà riservata ai ragazzi con disabilità e disturbi dell’apprendimento. Questi ultimi verranno accompagnati nell’intero percorso di studi e troveranno nell’ateneo “una comunità in cui crescere come cittadini senza discriminazioni di sorta”.

Il 2019, inoltre, è l’anno delle elezioni europee. In vista dell’importante appuntamento di maggio, Roma Tre ha organizzato una serie di ‘Lezioni aperte sull’Europa’ durante le quali personalità del mondo accademico illustreranno le politiche e le istituzioni europee per formare e informare i più giovani. Infine, per rafforzare la vocazione innovativa dell’Università, nasce ‘Roma Tre incontra le aziende’, start-up grazie alla quale ogni mese gli studenti verranno messi in contatto diretto con i dirigenti delle imprese italiane.

“Nonostante i tagli al bilancio- ha detto Pietromarchi- non smettiamo di crescere. Non smettiamo di investire in progetti e di credere che una formazione di qualità sia ancora lo strumento migliore da fornire ai nostri giovani. Per questo sono particolarmente orgoglioso”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it