Rocco Papaleo: “Al Dopofestival succederanno cose clamorose”

Tutto pronto per il racconto più oscuro di Sanremo 69
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SANREMO – “Fate molta attenzione perché succederanno cose clamorose stanotte”. Rocco Papaleo promette scintille a poche ore dalla partenza del 69esimo Festival di Sanremo. L’attore sarà alla guida del Dopofestival, quest’anno definito ‘The Dark Side of Sanremo’. Un vero e proprio ‘after show’, che svelerà il lato più curioso e in qualche modo oscuro della kermesse. Accanto a Papaleo, alla conduzione, Anna Foglietta e Melissa Greta Marchetti.

Il Dopofestival all’insegna del rock ‘n roll

“Siamo rilassati per questa situazione notturna dove potremo essere noi stessi”, ha detto Papaleo in conferenza stampa, assicurando che sarà così anche per gli ospiti che riempiranno le serate. “Gli artisti che verranno a trovarci potranno lasciarsi andare”, ha aggiunto. E sulle colleghe: “Avere Anna con me è un privilegio, siamo molto legati visto che lavoriamo spesso insieme nel cinema. Mi sento a mio agio, è come essere a casa- ha rivelato-. La sua presenza mi dà un senso di beatitudine. Ho conosciuto Melissa quest’anno, è una ragazza effervescente”.

Papaleo non ha risparmiato battute, rispondendo alle domande dei giornalisti presenti nella sala stampa del Teatro Ariston: “Avevo proposto una canzone e non mi hanno preso-ha detto scherzando -. Per consolazione mi hanno proposto il Dopofestival ma non sapevano di farmi un regalo”.

I tre conduttori sono, quindi, pronti a condurre un Dopofestival dal ritmo incalzante e ‘rock ’n roll’, come ha annunciato la Foglietta. La musica rimane al centro e farà da filo conduttore. Gli artisti in gara, infatti, racconteranno emozioni e curiosità provate sul palco ma regaleranno anche performance completamente inedite dei loro brani, grazie alla presenza in studio della Superband nata in occasione dell’MTV DAY 2006 da un’idea di Luca De Gennaro, Sergio Carnevale e Federico Poggipollini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it