Anima gemella e fedeltà.

Anima gemella e fedeltà.

Prima di poter incontrare la propria anima gemella, la persona con cui si condivide un’affinità sentimentale e spirituale, occorre incontrare la propria anima ovvero mettersi in contatto con se stessi. È importante avere chiara la propria meta, conoscere i propri bisogni, necessità e valori. A tal proposito, quindi, quando ci si sente annoiati all’interno di una relazione d’amore, il più delle volte questa noia dipende da un’insoddisfazione personale che si tende ad attribuire all’esterno e si colpevolizza chi meno merita.

Ovviamente quando si è single si ha uno stimolo maggiore a uscire ed andare alla ricerca attivando, quindi, risorse personali e strategie per mettere in mostra il meglio di se stessi, alimentando il senso di sfida e la voglia di conquista. Quando si ha già una relazione, invece, può capitare di dare per scontata la conquista dell’amato/a, sbiadendo la voglia di creare e ricreare momenti magici e di stimolare continuamente l’unione per stabilire basi solide e durature.

Le anime gemelle nelle relazioni sono libere da sentimenti di gelosia, dipendenza, possesso e angustia proprio perché entrambi i partner sono soddisfatti, traggono entrambi sostegno dall’unione e si divertono basando l’interazione sulla fiducia e sull’accettazione dell’altro. Alcuni ritengono che le anime gemelle si riconoscono dal brillio degli occhi della coppia che si guarda, o dalla pace emotiva che si sente quando si pensa alla persona amata. Se la mattina quando ci svegliamo siamo felici di vedere la persona che ci sta accanto, se quando la incontriamo proviamo gioia, si può ben pensare che questo compagno/a completi, aiuti ed alleggerisca la nostra vita.

Due persone in sintonia viaggiano alla stessa quota, con la stessa velocità e nella stessa direzione. A volte, però, può capitare che uno di questi aspetti non sia soddisfatto a causa di un momento contingente o di un periodo di passaggio che uno dei due partner sta attraversando, e che con un’attenta osservazione può essere capito e supportato.

La fedeltà è una condizione naturale in un rapporto quando si riesce ad essere stimolati sia nello spirito, che nell’intelletto che nel corpo. Se non vengono stimolate queste tre grandi dimensioni, forse non si può parlare di vero amore, quindi per questo motivo spesso i rapporti occasionali o con persone sconosciute ci lasciano aridi e tristi. Quando usciamo per strada possiamo imbatterci in molteplici stimoli che ci attivano emotivamente e fisicamente, il grande segreto sta nel canalizzare queste nuove energie nella relazione con la persona che ci rende felici.

Lo sapevi che…

L’anima gemella è un’immagine del Simposio di Platone in cui viene elaborato il mito greco degli Ermafroditi: esseri che avevano quattro braccia, quattro gambe e due teste. Gli dei per gelosia della perfezione umana, divisero l’uomo con un fulmine creando da ogni essere un uomo e una donna. Da allora l’essere umano cerca la metà perduta per riavere la propria completezza.

Finalmente Zeus ebbe un’idea e disse: Credo di aver trovato il modo perchè gli uomini possano continuare ad esistere rinunciando però, una volta diventati più deboli, alle loro insolenze. Adesso li taglierò in due uno per uno, e così si indeboliranno e nel contempo, raddoppieranno il loro numero e diventeranno più utili a noi”. (Simposio, Platone).

Per gli induisti l’anima gemella è una scintilla staccata alla dimensione divina ed incarnata in un corpo. L’essere incarnato dalla scintilla proveniente dallo stesso corpo divino condivide energie simili e si riconosce immediatamente. L’incontro tra anime gemelle avviene solo in determinati momenti, quando le due mezze scintille abbiano raggiunto uno stadio spirituale tale da poter evitare ogni rischio di annullamento reciproco, poiché la fusione potrebbe impedire la personale evoluzione dell’essere.

A tal proposito si possono sperimentare unioni con diverse anime che ci arricchiscono o ci aiutano a raggiungere il nostro livello alto di spiritualità. In questa situazione se si avverte un senso di vuoto e/o mancanza, pur amando l’altra persona, è dato dalla mancanza del perfetto incastro con la nostra mezza scintilla originaria.

Anche lo Zohar, il libro dello splendore di matrice ebraica, afferma che la nostra anima ha una gemella e che sarà a noi unita solo se entrambe le anime vivranno nella purezza e nella rettitudine “…beato é l’uomo che vive nell’onestà e cammina sul sentiero della verità, poiché la sua anima potrà trovare il compagno originale e lui diverrà perfetto e attraverso la sua perfezione il mondo intero vivrà nella gioia.” (La chiave del potere interiore, Cabala).

Dubbi e domande…

Linda, 15 anni
Ogni volta che lo vedo mi batte forte il cuore, si, penso proprio che mi piace seriamente…
Elena, 14 anni
Una mia amica della mia stessa età si è innamorata di un ragazzo su internet…


 Video della canzone Anima Gemella, dei Gemelli diversi…

Gemelli Diversi – Anima Gemella (videoclip)

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it