Ghemon: il Festival di Sanremo è una tappa della mia maratona

Ghemon: il Festival di Sanremo è una tappa della mia maratona

Il rapper è in gara con Rose Viola
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SANREMO – Voce intensa e un graffiato che rimane impresso al primo ascolto. Ghemon è una delle sorprese più piacevoli del 69esimo Festival di Sanremo. Il rapper e cantante è in gara con Rose Viola, un brano particolare, cantato da una prospettiva insolita per un uomo: quella di una donna, stanca e ferita da un rapporto ormai giunto al termine ma ancora fragile per distaccarsene completamente. Una scelta, forse azzardata, quella di non fare uscire un disco durante la settima sanremese. Ghemon e’ un perfezionista e non aveva voglia di pubblicare un disco che non lo rappresentasse al 100%. Non sarebbe nel suo stile. E così è stato per Sanremo. “È un tassello, ha spiegato in conferenza stampa.La tappa di una lunga maratona che è la mia carriera“. “Per me questo Festival da debuttante a quasi 37 anni è quasi una contraddizione di termini ma e’ la lunga gavetta che mi ha portato fin qui“, ha detto.La gavetta ti fa soffrire– ha spiegato- ma la mia idea era quella di una carriera che potesse durare tutta la vita e non solo un’estate“. Rose Viola parla di “amarsi ma non riuscire a realizzare l’amore, rincorrersi“. La donna si ritrova, nel cuore della notte, in lacrime, mentre ripensa a quanto l’amore che le aveva riempito il cuore ora sia un sentimento esausto e malsano a cui, però, non si riesce a dire basta.
Ghemon oggi è più in forma che mai e finalmente condivide la gioia di cantare. “Il canto rimaneva un sogno proibito quando ho iniziato a fare rap“, ha ricordato. “La cosa che più fa paura è trovare la propria voce e abituarcisi. C’e’ stato tanto studio e continua ancora“, ha spiegato. Rose Viola è la dimostrazione del percorso fatto finora da Ghemon: “Dice chi sono io. Ho portato me al Festival al 100%. Per me è
 un grandissimo megafono. Penso di aver tante cose da dire al di là di Sanremo“. Ghemon, nella serata dei duetti di venerdì, cantera’ ‘Rose Viola’ con Diodato e i Calibro 35: “Con loro abbiamo dato un vestito diverso alla canzone“, ha svelato. “Con il duetto si torna negli Anni 60– ha detto- e c’è una sorpresa che riguarda le mie origini“. Il brano con gli ospiti uscirà su tutte le piattaforme di streaming dopo l’esibizione al Festival. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it