Resta bloccato 5 ore in un fossato. Il cane Tommy salvato dai Carabinieri

Resta bloccato 5 ore in un fossato. Il cane Tommy salvato dai Carabinieri

Il meticcio di 13 anni ha rischiato l'ipotermia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Si e’ allontanato dall’abitazione del suo padrone, residente in zona, dopo lo spuntino pomeridiano ed e’ scivolato in un fossato, dove e’ rimasto per cinque ore. Di li’ a poco sarebbe sicuramente annegato per lo svenimento dovuto all’ipotermia, visto che la temperatura era vicina allo zero, ma per sua fortuna qualcuno ha chiamato il 112 e Tommy, un cane meticcio di 13 anni, e’ stato salvato dai Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Imola.

Tutto e’ successo la sera del 12 febbraio, quando “la Centrale operativa del 112- fanno sapere i militari- e’ stata informata che un cane stava annegando in un terreno nei pressi di via Giuseppe Cavallazzi a Mordano”.

A quel punto una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile di Imola “si e’ precipitata sul posto per soccorrere l’animale”. E quando ha visto i Carabinieri che si erano chinati per soccorrerlo il cane, “di taglia media e completamente bagnato e stremato, ha utilizzato le ultime forze per lanciarsi tra le loro braccia”.

Dopo aver prestato le prime cure all’animale, i militari hanno scoperto che Tommy si era allontanato da casa nel pomeriggio ed era scivolato nel fossato, e lo hanno riconsegnato al suo padrone dopo averlo fatto curare da un veterinario di turno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it