Tg Scuola – edizione del 15 febbraio 2019

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Da Acilia parte il viaggio della Consulta
Con la tappa di Acilia è ufficialmente iniziato il ‘Viaggio in Italia’ della Corte costituzionale organizzato in collaborazione con il Miur. Il presidente Giorgio Lattanzi ha fatto visita agli studenti dell’IIS ‘Carlo Urbani’ accompagnato dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio, Gildo De Angelis. Il ‘Viaggio’ quest’anno prediligerà le scuole periferiche, “molto spesso ed erroneamente- ha sottolineato Lattanzi- considerate scuole di serie B, per ribadire un concetto caro alla Costituzione stessa: tutte le scuole, così come tutte le persone, sono uguali”. E proprio la tappa di Acilia, ha una valenza particolare: un territorio spesso al centro delle cronache e sempre più espressione di disagio sociale.

Maxxi art work arriva a L’Aquila
Un reportage fotografico progettato, realizzato e allestito dagli studenti sulla città de L’Aquila. È questo il compito dei 26 ragazzi dei licei Bafile e Muzi del capoluogo abruzzese che hanno intrapreso il percorso ‘Art work’ di alternanza scuola-lavoro con il museo Maxxi di Roma. Gli studenti dovranno raccontare la loro città attraverso le immagini grazie alle preziose indicazioni che riceveranno dai tanti esperti che incontreranno nelle giornate dedicate al progetto. Il percorso, diviso in due momenti, ha avuto inizio al museo romano e si concluderà a marzo nella città abruzzese.

Caivano, Bussetti in visita all’istituto Morano
“È importante dare un significato alla parola rispetto. Credo che in questa scuola stiate dando grande significato a questa parola”. Così il ministro dell’istruzione Marco Bussetti agli studenti dell’istituto Morano di Caivano. La preside Eugenia Carfora ha sottolineato l’importanza della presenza delle istituzioni sul territorio: “Deve proteggere questa scuola e quello che fa- ha detto al ministro- non perché siamo più bravi ma perché qui è più difficile e ci stiamo impegnando tutti per una scuola migliore”.

I luoghi d’Europa spiegati ai ragazzi
“L’Europa non è fuori di noi ma dentro di noi. Se volete trovare l’Europa, basterà fare una passeggiata a Roma, l’Europa è ovunque”. Carlo Ossola, filologo, docente al College de France e critico letterario, descrive così agli studenti i luoghi dell’Europa, nel primo dei sei incontri organizzati dall’agenzia di stampa Dire per raccontare alle giovani generazioni l’identità europea. Il dialogo con lo studioso è stato accompagnato dalle riflessioni del giornalista e scrittore Paolo di Paolo, che ha parlato del patrimonio comune che unisce un territorio privo di barriere. I prossimi incontri dell’iniziativa ‘Le parole che raccontano l’Europa’, saranno dedicati ai confini, al viaggio, ai miti, all’altro/a e alla crisi.


 

Dalle scuole

Scuola media Caffaro di Genova
“Una settimana che vale”, 5 giorni di sospensione della didattica tradizionale per vivere la scuola con incontri, laboratori e testimonianze speciali.

Istituto Fermi di Catanzaro
L’incontro degli studenti con Ugo Foà per la formazione di una coscienza civica.

Scuola media Belvedere di Napoli
Gli studenti hanno incontrato la scrittrice Titti Marrone per parlare di memoria.

Direzione didattica De Amicis di Palermo
Gli studenti protagonisti dell’iniziativa ‘Memoria in musica’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it