A Venafro inizia il progetto ‘Quarto potere’

VENAFRO – Il cinema e il giornalismo hanno da sempre intessuto un dialogo proficuo e stimolante, in entrambi i sensi. Da un lato il giornalismo cinematografico, attraverso le recensioni su quotidiani o riviste specializzate, ha saputo orientare il gusto del pubblico e offrire spunti di interpretazione. Dall’altro lato, tra i film più acclamati dalla critica, molti si sono interessati al mondo del giornalismo e alle inchieste che hanno cambiato la storia. Basti pensare a “Quarto Potere” di Orson Welles, in più occasioni eletto miglior film di tutti i tempi. È dalla celebre pellicola che prende il nome il progetto inaugurato oggi all’istituto ‘Giordano’ di Venafro, in collaborazione con l’agenzia DIRE – Diregiovani, realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC.

Gli incontri di formazione si articolano su due binari paralleli: da una parte la critica cinematografica, dall’altra la realizzazione multimediale. Tre mattinate saranno dedicate all’analisi critica di un’opera cinematografica, attraverso la visione e il commento di spezzoni di film e la stesura di recensioni da parte degli studenti. Oggi si è tenuto il primo appuntamento incentrato sull’analisi de ‘Il Caso Spotlight’ (2015) di Tom McCarthy, vincitore di due premi Oscar.

Altrettanti incontri, a partire dal mese di aprile, insegneranno agli studenti le varie fasi di realizzazione di un contenuto video, con lo scopo di produrre un cortometraggio a fine corso. Il progetto si concluderà poi a luglio, con la partecipazione degli studenti del ‘Giordano’ al Giffoni Film Festival 2019, in qualità di spettatori, commentatori e cronisti.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it