Non ho istinti sessuali potrebbe aver a che fare con la mia asocialità?…

buongiorno,avrei un dubbio su un mio comportamento da molti ritenuto “strano”:sono un liceale al 2° anno e non capisco il perchè di come io non abbia ancora istinti sessuali,potrebbe aver a che fare con la mia asocialità(che ho fin dall’infanzia)?per via del mio comportamento freddo e disinteressato a ragazzi o ragazze sono giustamente trattato con un sottile strato di alienazione da chiunque incontri sopratutto per via della mia mancanza di emotività mostrandomi sempre con una espressione ferma ed immovibile…mi interesserebbe sapere se dovrei conviverci e comportarmi come mi sento di essere o di cercare di risolvere il mio problema.grazie in anticipo.

Gabriele, 15 anni



Caro Gabriele,
ci ha colpito molto la consapevolezza del tuo vissuto, ci hai fatto entrare nel tuo mondo e in questo strato di alienazione, come tu stesso lo definisci, che spesso di porta ad interrompere i legami con l’esterno e forse anche con te stesso nel momento in cui metti distanza dalle emozioni.
A volte i momenti di introversione sono fondamentali ci aiutano a fermarci ad ascoltare meglio i nostri bisogni, a mettere un pò di ordine nel caos interno ed esterno e forse a riprendere delle energie. Ci sono dei temperamenti più chiusi e accartocciati su se stessi e questo non vuol dire necessariamente che non si abbiamo relazioni esterne o amici.
L’istinto sessuale porta con sè la voglia di conoscere l’altro ma soprattutto di mettersi in gioco da un punto di vista non solo emotivo ma anche corporeo. Probabilmente il tuo sentirti distante dal mondo esterno inibisce anche tutta quell’area dei bisogni sensoriali.
Rispetto a quello che tu ci racconti quello che può portare a riflettere di più è questo stato di asocialità, questo on/off emotivo che ti porta a non investire nei rapporti e a spegnere il piacere delle relazioni. E’ la persistenza degli atteggiamenti di chiusura che possono essere un campanello di allarme.
Magari potrebbe essere utile raccontarci un pò della tua storia: è un momento particolare, ci sono dei cambiati, delle esperienze sfavorevoli che ti hanno portato a chiuderti maggiormente? C’è qualcosa che ti preoccupa?…

Magari potresti informarti se a scuola c’è uno sportello di ascolto psicologico, parlare con una figura esperta può aiutarti a dare nuove forme a questi vissuti emotivi che a volte ti proteggono ma altre volte sembrano intrappolarti in una via senza uscita.
Un caro saluto!

25 Febbraio 2019