Sara Pichelli, un'italiana da Oscar. Anche lei tra i premiati all'edizione 2019

Sara Pichelli, un’italiana da Oscar. Anche lei tra i premiati all’edizione 2019

La giovane fumettista è tra i disegnatori di 'Spider-man: Into the spider-verse', a cui è stata assegnata la statuetta come miglior film d'animazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Gli Oscar 2019 parlano anche italiano. Tra i vincitori dell’ambita statuetta alla 91esima edizione della cerimonia, c’è infatti anche Sara Pichelli, 36enne di Porto Sant’Elpidio. La giovane marchigiana è tra i disegnatori di “Spider-man: Into the spider-verse”, diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman, a cui è stata assegnata la statuetta come miglior film d’animazione. La fumettista ha creato il personaggio di Miles, protagonista del film.

“Ancora una volta le Marche da Oscar. Ancora una volta un prestigioso riconoscimento al cinema d’animazione realizzato da marchigiani”. A commentare la vittoria del film è l’assessore regionale al Turismo-Cultura delle Marche Moreno Pieroni. “Il talento del disegno evidentemente nelle Marche si respira nell’aria e fa storia- prosegue Pieroni in una nota- da Raffaello a Bramante al Sassoferrato, fino a Licini, Scipione, Cagli. E non possiamo dimenticare Dante Ferretti ormai un mito mondiale del Cinema e una terna di Oscar. Si potrebbe continuare ancora a lungo. Ma insieme a questi grandi nomi ci sono moltissimi giovani che stanno esprimendo talento creativo nelle tante scuole d’Arte, ispirati e incoraggiati da chi ce l’ha fatta”.

Lo stesso Pieroni poi invita la fumettista di Porto Sant’Elpidio ad Ancona nella sede della Regione Marche. “Per renderle un dovuto omaggio ed esprimerle personalmente l’orgoglio dei marchigiani per questo riconoscimento- conclude- Sara Pichelli è salita nell’Olimpo delle glorie artistiche marchigiane, disegnando tra l’altro un supereroe in un film che si è distinto non solo per una nuova tecnica di animazione ma anche per una scelta precisa della stessa Sara di far indossare, per la prima volta, il costume di Spider Man ad un personaggio afroamericano. Un ulteriore segno della sensibilità femminile in un’edizione degli Oscar 2019 che è stata all’insegna della multiculturalità e dei premi a film con temi che hanno esaltato i valori di amicizia e fratellanza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it