Global Strike for Future, pronte più di mille città nel mondo

Global Strike for Future, pronte più di mille città nel mondo

L'Italia, con le sue 109 piazze, è tra le nazioni più attive, insieme a USA e Germania. La lettera degli studenti: "Cari genitori noi non abbiamo più tempo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I preparativi per l’iniziativa del Global Strike for Future, lanciata da Greta Thunberg, fervono in tutto il mondo. Si tratta dello Sciopero per il Clima promosso da studenti e studentesse che chiedono alla politica impegni concreti sul Clima. Più di 1050 nel mondo le città che si mobiliteranno il 15 marzo in 98 paesi diversi del Pianeta.

L’Italia, con le sue 109 piazze, è tra le nazioni più attive, insieme a USA e Germania. In particolar modo a Roma, Milano e Torino si svolgeranno le manifestazioni più importanti.

Oggi dalle ore 15, alcuni ragazzi e ragazze promuoveranno un flash-mob a Roma in Largo Goldoni, per ricordare l’appuntamento del 15 marzo.

Friday for Future, l’iniziativa di Greta

Il Global Strike for Future, è il risultato di movimento mondiale formato da giovani e studenti, nato dal coraggio di Greta Thunberg. La 15enne svedese,  ogni venerdì salta scuola per protestare davanti al parlamento di Stoccolma ed esortare le classi dirigenti a ‘darsi una mossa’ per fermare il cambiamento climatico. Una battaglia la sua, partita in sordina il 20 agosto scorso e che in poco più di 6 mesi si è trasformata in un movimento globale senza precedenti. Con determinazione e grinta, Greta è riuscita a coinvolgere i giovani di tutto il mondo che, anche grazie al tam tam sui social, hanno potuto coordinarsi e radunarsi in molte città. 

La lettera degli studenti: “Cari genitori noi non abbiamo più tempo”

In previsione dello Sciopero del Clima del 15 marzo, alcuni studenti delle elementari, medie inferiori, licei e università italiane hanno scritto questa lettera aperta ai genitori, dal titolo “Cari genitori, voi avevate un futuro, noi non abbiamo più tempo”. “Cari genitori – si legge nella lettera – quando voi eravate giovani, potevate immaginare la vostra vita futura con la possibilità di vedervi un giorno realizzati. Nulla vi impediva di essere padroni del vostro futuro, qualsiasi cosa potesse accadere ci sarebbe stato tempo per risolverla. Crescendo, avete vissuto una stagione meravigliosa, per voi, sfruttando al massimo le novità tecnologiche e le risorse che avevate a disposizione. Oggi per noi è diverso. Nonostante i passi da gigante dell’innovazione, non saremo in grado di pensare a un futuro possibile se, voi che ora siete nei posti di comando, non ascolterete il grido di allarme che gli scienziati dell’IPCC (il panel intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici) hanno lanciato: se non agiamo ora per contenere l’aumento del riscaldamento globale entro 1,5 gradi centigradi, ci rimarranno solo 11 anni per arrivare al punto di non ritorno. Basterebbe che tutti i Paesi rispettassero gli Accordi di Parigi per contenere l’aumento di CO2. I potenti della terra, i nostri governanti, che hanno in mano le leve dell’economia e della politica devono agire, immediatamente. Per questo noi ragazze e ragazzi anche qui in Italia, abbiamo deciso di seguire l’esempio di Greta, come quelli e quelle di tutto il mondo: manifesteremo finché voi non agirete. Abbiamo cominciato nei nostri appuntamenti settimanali, lo faremo anche il 15 marzo, in più di 100 città italiane e continueremo a farlo finché non agirete. Vi siamo riconoscenti per tutto quello che avete fatto per noi. Ma non è abbastanza. Abbiamo bisogno di gesti concreti, e non di parole che evidenziano buone intenzioni. Dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030 e azzerarle al 2050. Ci fermeremo solo quando avremo raggiunto il nostro obiettivo: salvare il Pianeta. Sappiatelo. A noi, vostri figli, non rimane più il tempo, ne la certezza di un futuro, ci rimane soltanto l’azione e la speranza”. Firmata Alice Imbastari, 9 anni, Elementari, Riccardo Marinozzi, 13 anni, Scuola Media, Francesca Travaglino, 18 anni, Liceo Martina D’Arco, 18 anni, Liceo, Luca Franceschetti, 20 anni, Università, Federica Gasbarro, 24 anni, Università… e gli altri ragazzi di FridaysForFuture Roma.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it