Abbiamo fatto una doccia insieme e abbiamo praticato petting...

Abbiamo fatto una doccia insieme e abbiamo praticato petting…

Salve dottori, volevo avere un chiarimento per un mio pensiero che mi assilla da ieri sera. Il fatto è che ieri, verso le 19 di sera, io insieme alla mia fidanzata abbiamo fatto una doccia insieme e abbiamo praticato petting vicendevolmente, fino ad arrivare alla fine per entrambi. Dato che il mio sperma non era indirizzato verso la sua vagina ma comunque verso di la mia fidanzata, volevo chiedervi se è possibile, ipotizzando che sia andato proprio sulla vagina scivolando, che ci sia qualche rischio per una gravidanza. Inoltre lei si è toccata la vagina con le mani sporche di sperma dopo però essersele sciacquate sotto il getto della doccia. Volevo solamente aggiungere che si trovava nell’ultimo giorno del ciclo.

Lorenzo, 17 anni



Caro Lorenzo,
è difficile riuscire a controllare tutte le variabili ma da quello che ci hai raccontato non dovrebbero esserci significativi rischi in quanto non vi è stata una eiaculazione diretta durante il periodo fertile che orientativamente oscilla tra l’undicesimo e il diciottesimo giorno di un ciclo regolare. In questo modo non ci dovrebbero essere i presupposti necessari per una gravidanza.
Anche la tua ragazza si è toccata successivamente dopo che ha lavato le mani.
Devi considerare che gli spermatozoi a contatto con altri agenti atmosferici come aria, acqua o superfici esterne come pelle, fazzoletti, sapone o altro non sopravvivono a lungo.
E’ vero che agli spermatozoi vengono attribuiti svariati poteri ma tendenzialmente riescono a sopravvivere solo in un ambiente interno alla vagina dove trovano la temperatura e il ph adeguato.
Se vi può essere d’aiuto potreste confrontarvi invece sui diversi metodi contraccettivi in commercio e scegliere quello a voi più adeguato in modo da vivere la sessualità come uno spazio intimo e sicuro.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it