Il mio “sogno nel cassetto” è di fare medicina, ho paura di non entrare…

Vi scrivo perchè è un periodo difficile per me. Sono in quinta superiore,
liceo linguistico, e sono sempre stata una studentessa diligente, studiosa,
preparata e responsabile. Non nego ovviamente di avere anche io i miei
punti deboli, infatti delle volte mi ritrovo a fare tutto all’ultimo etc., ma
nonostante questo problema me la sono sempre cavata, e ho sempre avuto la media dell’8.5. Insomma una media molto positiva. Il prossimo anno andrò all’università e sta proprio qui il mio problema. Sono in alto mare, non so cosa scegliere e ho paura di finire per non fare nulla, solo che non voglio nemmeno prenderlo in considerazione l’anno sabbatico, in quanto lo considero davvero inutile. Il mio “sogno nel cassetto” era di fare
medicina, solo che il test è molto difficile e siccome ho condotto studi
più “umanistici” ho paura di non riuscire ad entrare. Il che è molto
probabile vista la mia scarsa preparazione. Non ho ancora iniziato a
prepararmi per il test, perchè a scuola stiamo lavorando moltissimo e non
ho tempo di studiare anche materie in più… Ho già preso in
considerazione il fatto di rimanere a casa ad agosto per studiare, e sono
sicura che proverò anche facoltà simili come fisioterapia, però ho tanta
paura di non farcela o magari scoprire che non fa per me. Non sono
portatissima per le materie scientifiche però diventare dottore sarebbe il
sogno di una vita per me. Dovrei provare anche altro? Ad esempio una
facoltà più in linea con i miei studi? Tipo lingue? A me le lingue
piacciono e sono sempre stata brava, ma il mio futuro lo vedevo orientato
verso un’altra direzione… sono in crisi e i miei genitori non sanno come
aiutarmi.

Elisa, 19 anni


Cara Elisa, 
innanzitutto complimenti per come sta andando il tuo percorso di studi, avere una media alta come la tua comporta impegno e costanza, ed è importante essere consapevoli dei traguardi raggiunti quando ci si interroga sul futuro. 
Dalla tua email sembra emergere in modo chiaro che il tuo sogno è quello di fare il medico, come mai? cosa ti attira di tale lavoro?
Chiarire a te stessa e agli altri le motivazioni di tale scelta può essere un aiuto importante per prendere la decisione e prospettare il da farsi. 
Ti suggeriamo di continuare a riflettere su quello che definisci il tuo “sogno”, ci sembra che hai ben presente le difficoltà, ma ricorda che seguire i propri desideri è fonte di soddisfazione e spesso è anche il modo migliore per motivarsi ad affrontare tutte le difficoltà che ogni percorso di studi inevitabilmente pone. 
Provare a raggiungere l’obietto fantasticato è una bella sfida, e talvolta per vivere quanto più serenamente possibile questa prova è necessario prepararsi un piano B. Quindi oltre a provare un test di ingresso in medicina, può essere utile interrogarti in quali altre vesti ti immagini nel futuro. Le opzioni di cui tu parli (fisioterapia o lingue) sono tutte interessanti, prova a immaginarti in queste e a sentire le emozioni ad esse collegate, ti immagini felice? potrebbe essere fonte di soddisfazione per te?Via email è difficile darti una risposta più individuale, speriamo di averti dato degli spunti di riflessione utili. Ti possiamo suggerire di continuare a parlarne allo sportello d’ascolto se è presente nella tua scuola, o comunque con degli adulti di cui ti fidi (docenti o parenti).
Cosa ci riservi il futuro davvero non lo possiamo prevedere, e la tua è una scelta importante e non facile, prenditi il tuo tempo per riflettere e poi butta il cuore oltre l’ostacolo e vai avanti fiduciosa.
Speriamo di esserti stati di aiuto, se hai altri dubbi o domande torna pure a scriverci. 
Un caro saluto!

25 Marzo 2019