Bologna, crowfunding degli studenti per ridipingere il Copernico

Bologna, crowfunding degli studenti per ridipingere il Copernico

Concorso d'idee e raccolta fondi per ripulire i muri imbrattati dell'istituto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Un crowfunding per migliorare la scuola, per chi la frequenta e per chi la vede passando nel quartiere. Un progetto di riqualificazione nato dalla volontà di alcuni studenti del liceo ‘Copernico’ di Bologna che sono stanchi di vedere ‘imbrattata’ la facciata della loro scuola.

Noi ragazzi della classe 3R, in nome di tutta la scuola, vogliamo riqualificare la zona per noi e per tutte le persone del quartiere“, scrivono sul sul sito che ospita la campagna di crowdfunding lanciata nei giorni scorsi.

Per realizzare il loro progetto, che verrà realizzato in collaborazione con un writer, chiedono dunque il supporto di tutti e una piccola donazione per l’acquisto di vernice, pennelli e tutti i materiali necessari.

Ma le donazioni non sono l’unico modo per contribuire: il progetto di riqualificazione coinvolgerà tutto il ‘Copernico’ perché i ragazzi hanno deciso di lanciare un concorso d’idee attraverso il quale selezionare i progetti più belli. Così i lavori saranno eseguiti dagli studenti stessi e la scuola sarà più accogliente, bella e personale.

L’iniziativa rientra nelle attività di alternanza scuola-lavoro e gli studenti che ha permesso loro di imparare a scrivere un business plan, studiare la comunicazione sul web, preparare i materiali della campagna e realizzare un video.

Il coordinamento delle attività è curato dalla professoressa-tutor Claudia Colombo, con il sostegno del preside Roberto Fiorini, di Emil Banca e delle istituzioni del quartiere San Donato, del comune di Bologna e dello staff di Ginger Crowdfunding.

Tutta la campagna è online al link https://www.ideaginger.it/progetti/non-costruite-muri-dipingeteli.html.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it