Tormento. È fuori Acqua su Marte, il nuovo singolo con J-Ax

Tormento. È fuori Acqua su Marte, il nuovo singolo con J-Ax

Al centro della scena rap italiana da sempre, Tormento esce con un pezzo che anticipa il disco d'inediti fuori in autunno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Se il rap oggi va fortissimo è merito anche di Tormento. Tra gli iniziatori del genere – in Italia – c’è lui. Erano gli anni ’90 quando in tv suonava e compariva, per la prima volta, una musica in rime che ricordava l’hip hop e il grande merito di aver rotto schemi e palinsesti va ai Sottotono. Chi si dichiara fedele al rap non può quindi  prescindere da questi inizi. Oggi Tormento torna sulla scena musicale con un singolo, Acqua su Marte, che anticipa l’uscita (in autunno) del nuovo album. Un pezzo scritto insieme a J-Ax (con cui duetta) e a Raige, la produzione invece è degli SDJM. Il 5 aprile sarà fuori il videoclip, per ora Acqua su Marte suona in radio e in streaming.

Tormento racconta così il suo rapporto con J-Ax:
«Ero davvero piccolo quando ho conosciuto Ax. C’era una piccola saletta in un centro sociale chiamato Pergola dove facevano delle serate all’avanguardia. Correva l’anno 1992 e quella sera tra il pubblico c’erano gli Articolo 31. Li guardavo con ammirazione, erano tra i primi gruppi ad avere un vero e proprio contratto discografico e si sentiva nell’aria che avrebbero fatto il panico con il loro primo album “Strade di città”. Così è stato! A distanza di anni provo la stessa ammirazione per Ax, un artista che è stato in grado di prendere il linguaggio del rap e trasportarlo in un immaginario totalmente italiano. Anche le sue venature rock le sento vicine al mondo funk melodico losangelino che ho sempre adorato. Ad oggi è uno dei pochi artisti del panorama rap con cui so di poter realizzare una canzone senza che l’ego da rapper, di essere duro a tutti i costi, venga fuori. Le nostre voci portano il segno di una vita dedicata alla musica e la dura vita dei tour infiniti. Siamo dei “duri” a priori, che dalle esperienze hanno sempre cercato di cogliere gli insegnamenti positivi di questa cultura che ci ha rapito fin da giovanissimi.»

Figura amata e rispettata non solo nell’ambiente del rap, ma in quello di tutta la musica italiana, che vede in lui il fondatore e l’innovatore di un genere musicale troppo spesso vittima dei propri dettami, Tormento è anche un riferimento tuttora fondamentale per le nuove generazioni del rap e della trap, ed ha contribuito alla crescita di molti artisti di questo genere. Tra le tante collaborazioni ricordiamo quelle con Gué Pequeno dei Club Dogo, Primo Brown dei Cor Veleno, Salmo, Coez, Emis Killa, Willie Peyote, Bunna degli Africa Unite, Al Castellana, ma anche con Giorgia e con Tiziano Ferro.

La capacità di incarnare alla perfezione tutti gli stereotipi del rapper d’oltreoceano, alternata alla sua vocazione da cantante e soul man, hanno reso Tormento popolare e amato da due generazioni diverse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it