Calabria, giovani delle Consulte custodi del territorio

Calabria, giovani delle Consulte custodi del territorio

Progetto per preservare patrimonio artistico e urbano delle città
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ricostruiscono, dipingono, comunicano le proprie idee. Sono i duemila ragazzi della città metropolitana di Reggio Calabria che hanno preso parte al progetto ‘Custodiamo patrimoni straordinari’, promosso dalle Consulte provinciali degli studenti per riqualificare gli spazi urbani attraverso l’arte.

Partita da Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, l’iniziativa farà tappa in tutta la regione, per sviluppare nei ragazzi la consapevolezza che vivere in un ambiente migliore è un diritto-dovere che tutti devono contribuire a creare. E proprio le giovani generazioni sono protagoniste del progetto, che hanno portato avanti attraverso il linguaggio dell’arte. I ragazzi hanno dipinto murales, si sono esibiti sul palcoscenico e hanno portato le loro idee rielaborando e ricostruendo i loro spazi. Arte, sentimenti, sogni e aspirazioni trapiantati in un territorio di cui saranno i ragazzi a prendersi cura, come strumento di crescita culturale e civile.

L’iniziativa è stata ideata e realizzata dalle Consulte provinciali studentesche della Calabria coordinate da Franca Falduto, con il patrocinio del dipartimento delle Politiche Giovanili della Presidenza del consiglio dei Ministri e Servizio civile universale con la Regione Calabria, sostenuta dall’Ufficio scolastico regionale diretto da Maria Rita Calvosa. Il progetto si svolgerà in altre 4 giornate provinciali e, poi, nella tappa regionale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it