Vi riscrivo perché i dubbi mi tormentano, riconosco che sono “paranoie”...

Vi riscrivo perché i dubbi mi tormentano, riconosco che sono “paranoie”…

Salve, vi ho scritto ieri la seguente domande “ieri mattina io e il mio ragazzo abbiamo avuto un rapporto protetto con profilattico da inizio a fine e con eiaculazione esterna. I miei dubbi derivano dal fatto che, mentre stavamo per infilare il profilattico, abbiamo notato una goccia sul glande: l’ho levata, sono andata a lavarmi le mani, e nel frattempo lui ha messo il profilattico. Per sicurezza però gli ho chiesto di levarlo e buttarlo (non mi sembra nel frattempo vi sia stato contatto con questo) e ne abbiamo usato un altro. Secondo voi c’è qualche rischio di gravidanza? Vi ringrazio.”
Vi ringrazio per la risposta sulla non possibile gravidanza. Mi trovo a riscrivervi perché alcuni dubbi mi tormentano, anche se più che dubbi riconosco siano “paranoie” dovute alla paura di una gravidanza indesiderata e sono i seguenti:
– potrei essere incinta se il profilattico precedente, prima di essere sostituito, fosse entrato in contatto con la vagina, senza penetrazione? (premetto di non ricordare il contatto nè vi è la certezza che il 1º profilattico sia entrato in contatto con la goccia)
– è possibile che levando il profilattico per sostituirlo, qualora il primo avesse toccato la goccia, io con le mani abbia contaminato anche il secondo, creando il rischio di gravidanza?
Vi ringrazio molto.

Giulia, 24 anni


Cara Giulia,
dalle tue parole emerge sin da subito una forte ansia legata alla paura di un’eventuale gravidanza e gli accorgimenti che metti in atto, come ad esempio  la sostituzione del preservativo, sembrano non riuscire ad arginare la preoccupazione. Avere dubbi e perplessità è un aspetto costruttivo se porta la persona a chiedere maggiori informazioni sulle tante sfaccettature della sessualità, però occorre fare attenzione a non cadere in quelle che chiami tu “paranoie” che rischiano di inquinare l’intimità e far perdere la magia del rapporto.  
Detto questo è bene tenere a mente che affinché avvenga un concepimento è indispensabile avere un rapporto non protetto con eiaculazione interna e la donna deve trovarsi nei giorni fertili (in un ciclo regolare di 28 giorni cadono circa tra l’11° e il 18° giorno del ciclo). Nella situazione da te descritta mancano i presupposti per una gravidanza, quindi è assente qualsiasi eventuale rischio. Avete provveduto a sostituire il profilattico, inoltre qualora il profilattico precedente fosse entrato in contatto con la vagina è improbabile che abbia innescato una gravidanza, mancando i presupposti appena descritti.  Per tutti questi motivi riteniamo che possa stare tranquilla, continuando ad avere rapporti protetti per l’intera durata.
Speriamo che queste informazioni ti aiutino a vivere più serenamente la sessualità.
Un caro saluto!  

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it