L’asSociata di Roma: 200 giovani progettano la Roma del 2030

L’asSociata di Roma: 200 giovani progettano la Roma del 2030

Domenica scorsa si è svolto il secondo incontro del progetto ideato da un gruppo di giovani universitari con il contributo di Francesco Montanari
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA -Domenica presso Le Formiche lab in Via Vitorchiano 42, ha avuto luogo la seconda edizione dell’associata di Roma.

L’iniziativa ha riunito 200 giovani under 25 provenienti dal mondo dell’associazionismo e dell’impegno civile che hanno messo per iscritto proposte concrete per migliorare la Capitale da indirizzare a Comune di Roma e Regione Lazio. Sette tavoli di lavoro come le sette questioni cruciali affrontate: dalla gestione dei rifiuti alla riqualificazione ambientale e poi ancora l’integrazione e l’ampliamento dell’ offerta culturale. Ad aiutare i ragazzi anche l’ex presidente di AMA Daniele Fortini, alcuni ragazzi di FridaysForFuture e il Presidente del Baobab.

Tra tre settimane i ragazzi de L’asSociata presenteranno le loro proposte per Roma, invitando la Sindaca Virginia Raggi e il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

All’evento anche Francesco Montanari, attore di successo molto impegnato nella Capitale, che ha apprezzato l’iniziativa: “Vi abbiamo lasciato una Roma in condizioni poco vivibili- ha detto- adesso ripartiamo dalla dignità e dall’esempio che giovani come voi oggi stanno dimostrando”.

“Il fatto che gli amici di Retake debbano sostituirsi all’AMA è raccapricciante. Ci sono nodi evidenti e banali che vanno risolti insieme, le idee prima delle ideologie”, hanno detto gli organizzatori Giovanni Crisanti, Stefano Ferace, Tommaso Sensi, Alice Bertola.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it