Saverio Raimondo piglia tutto

Saverio Raimondo piglia tutto

La voce più rappresentativa della stand up comedy italiana è in tour a Roma il 18 aprile, a maggio lo vedremo su Netflix e su Comedy Central
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – La stand up comedy italiana sembra ultimamente trovare terreno fertile anche dalle nostre parti: c’è una scena indipendente che cresce e c’è – finalmente – un pubblico attento e pronto ad accogliere anche la satira più feroce.
Personaggio dallo humour surreale, politicamente scorretto, spietato e lucidissimo, Saverio Raimondo è la voce più rappresentativa del panorama e a confermarlo sono i numerosi appuntamenti che lo vedono sulla scena. Il 17 maggio Raimondo sbarca su Netflix con lo spettacolo Il Satiro Parlante e ancora il 24 maggio riparte la quinta stagione di CCN, Comedy Central News su Comedy Central (canale 124 di Sky). Ora è in tour con il suo nuovo spettacolo e il 18 aprile alle 21 farà tappa all’Alcazar di Roma. Raimondo mostrerà al pubblico il suo lato più intimo: farà ironia e satira feroce sulla sua ansia, sui rapporti sessuali fra uomini e donne all’indomani del #MeToo, sulla situazione politica nazionale. Il suo punto di vista si esprimerà sia sugli aspetti più banali della vita quotidiana sia sulle sue debolezze e contraddizioni più profonde.
Dopo Bergamo, Napoli, Rimini, Padova, per il suo ritorno a Roma, Saverio Raimondo sceglie il club di trastevere con l’intento di dare e chiedere al suo pubblico quell’intimità “acustica” che lo stile impone, per una comicità vietata ai minori e a chi non è dotato di senso dell’umorismo e scegliendo i brani del suo show “con la stessa libertà di un musicista jazz con il suo strumento”. I suoi live infatti sono ogni volta diversi e non disponibili sul web.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it