We will rock you non si ferma. Il musical torna con la nuova stagione

We will rock you non si ferma. Il musical torna a novembre con la nuova stagione

Lo show, questa volta, viene rinnovato con un allestimento scenografico completamente nuovo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “We will rock you” il musical torna nuovamente in tour a partire da novembre 2019 per una seconda stagione che si prolungherà lungo tutto il 2020.

Lo show, questa volta, viene rinnovato con un allestimento scenografico completamente nuovo, futto dell’immaginazione di Colin Mayes. Le coreografie sono ideate e curate da Gail Richardson.

Durante l’ultima stagione, sul palco un cast composto da talentuosi cantanti-attori, selezionati al termine di audizioni che hanno registrato un’enorme partecipazione da tutta Italia. Salvo Vinci è stato scelto nuovamente per il ruolo di Galileo e Alessandra Ferrari per quello di Scaramouche.

Valentina Ferrari è stata ancora una volta Killer Queen, mentre Paolo Barillari è Khashoggi. Claudio Zanelli interpreta Brit. Presenti anche Loredana Fadda che ha interpretato Oz e Massimiliano Colonna che ha vestito i panni di Pop.

Tra i musicisti Roberta Raschellà e Federica Pellegrinelli alle chitarre, Marco Parenti alla batteria e Alessandro Cassani al basso.

Infine, l’ensemble dei ballerini con Jessica Falceri, Gianmarco Capogna, Greta Disabato, Paolo Ciferri, Gloria Miele, Flavio Tallini, Beatrice Berdini, Francesco Venezia e Jessica Baccino.

Lo spettacolo con le canzoni dei Queen ha iniziato il suo tour nei teatri d’Italia nell’ottobre del 2018 registrando circa 65.000 spettatori paganti nelle 56 repliche che hanno toccato da nord e a sud le principali città italiane: Civitanova Marche, Trieste, Assisi, Bologna, Brescia, Montecatini Terme, Jesolo, Bassano Del Grappa, Bergamo, Milano, Genova, Roma, Napoli, Catanzaro, Reggio Calabria, Catania, Bari, Firenze, Padova, Torino, Gorizia e, infine, Parma.

Lo spettacolo originale è stato scritto e prodotto da Ben Elton, in collaborazione con Roger Taylor e Brian May.

Le musiche e le canzoni sono quelle originali, cantate in lingua inglese e eseguite rigorosamente dal vivo da un’eccezionale band formatasi per l’occasione.

Il risultato è stato un vero e proprio evento record, uno show campione di incassi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it