Al Salone del libro di Torino la carica dei 25mila giovani

Al Salone del libro di Torino la carica dei 25mila giovani

All'evento tanti incontri con scrittori e fumettisti e la festa per gli 80 anni di Batman. Tra gli ospiti anche Achille Lauro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I giovani alla conquista del Salone del Libro di Torino. Sono circa 25 mila quelli in arrivo da tutta Italia, molti dei quali già arrivati, a giudicare dal brulichio che sale dal Bookstock Village, lo gigantesco spazio dedicato a bambini e ragazzi allestito nel Padiglione 2, nel cuore del Salone. Un luogo dove i più piccoli leggono e sperimentano, confrontandosi con chi crea le loro storie preferite, mentre gli adolescenti incontrano scrittori, illustratori, fumettisti, intellettuali.

Tra i più attesi, scrittori come Luis Sepulveda e Michela Murgia, autori di young adult del calibro di Patrice Lawrence e Nicky Singer, il trapper Achille Lauro, la storica voce del rap Frankie Hi-nrg MC, i linguisti Valeria Della Valle e Giuseppe Patota, la scrittrice araba Fatima Sharafeddine, l’astronauta Umberto Guidoni, e fumettisti e illustratori, come Zerocalcare e Joann Sfar. Saranno poi festeggiati compleanni speciali: quello di Batman, che compie 80 anni e per l’occasione un’intera area si trasformerà in Gotham City. E quello di Paperinik, che ne compie 50. Allo stand della Panini è esposta una lussuosa edizione cartonata di ‘Paperinik e l’intrepido signore del fuoco’ del 1974.

Grande forza arriva dalle scuole, come si evince dai numeri. I docenti che accompagnano le classi entrano gratis: sono 1.500. Se sono studenti che frequentano la scuola superiore pagano 6 euro, per i più piccoli il prezzo scende a 2,50 euro. Sono circa 200 i ragazzi che acquistano un abbonamento per due o tre giorni al prezzo di 12 euro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it