La scuola 'Ilaria Alpi' di Bolzano sulla Nave della legalità

La scuola ‘Ilaria Alpi’ di Bolzano sulla Nave della legalità

Nel manifesto dei ragazzi un messaggio di libertà e forza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Un manifesto sull’importanza di dare voce al giudice Giovanni Falcone li ha portati a imbarcarsi sulla Nave della legalità, proprio in queste ore: è il lavoro che hanno fatto gli studenti della scuola secondaria ‘Ilaria Alpi’, dell’istituto comprensivo Bolzano 1 per partecipare al progetto nazionale ‘Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione ONU di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale’.

Il manifesto rappresenta alcune immagini simboliche, dalla farfalla che nella sua fragilità vola libera e porta colore e gioia alle mani che si stringono con il pianeta terra sullo sfondo, a indicare la forza e l’unione per raggiungere insieme l’obiettivo di liberarci dalle mafie. E poi l’immagine di Falcone con una delle sue affermazioni preferite dagli alunni: “La mafia non è affatto invincibile”.

Cooperazione, collaborazione, sono alcune delle parole che ricorrono più spesso nel loro manifesto, insieme alla frase ‘Noi ci crediamo’. “Avevo già partecipato a questa iniziativa e ho voluto portarla anche in questa scuola di Bolzano. L’ho proposta e molti ragazzi si sono appassionati. Molti hanno voluto portare all’esame questi argomenti e inserirli nella tesina- ha raccontato alla Dire la professoressa Ornella Garreffa- hanno capito che il problema e’ veramente grande. Ma soprattutto hanno capito che la mafia e’ un atteggiamento, che bisogna stare attenti perché non ci vuole niente a diventare mafiosi”.

La piccola delegazione della scuola Ilaria Alpi assicura: “Faremo in modo di aggiornare il resto degli studenti sull’andamento del viaggio e condividere con loro i passaggi di questa bella esperienza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it