Gare, amicizia e divertimento alla 'Festa nazionale dello sport scolastico'

Gare, amicizia e divertimento alla ‘Festa nazionale dello sport scolastico’

Seconda giornata di competizioni a Massa con 1.500 alunni delle medie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MASSA – Le condizioni climatiche, poco primaverili, non hanno impedito lo svolgimento delle gare di canottaggio a Marina di Massa, nel secondo giorno di competizioni della ‘Festa nazionale dello sport scolastico’ che sta coinvolgendo gli alunni delle scuole medie di tutte le regioni italiane.

Un giorno di allegria che si è concluso con un tuffo nell’acqua gelida eseguito da un gruppo di coraggiose ragazze. Su tutto il territorio si sono svolte partite di pallavolo, pallacanestro e rugby con particolare soddisfazione degli organizzatori e dei docenti accompagnatori.

“Questi giovani sono fortunati- ha dichiarato Ugo Andreazzi, professore dell’istituto comprensivo ‘Dante Alighieri’ di L’Aquila- perché vivono un’esperienza che li farà crescere sicuramente. Nel nostro territorio c’è una cultura rugbistica molto forte e questo sport dovrebbe essere inserito nelle scuole come disciplina fondamentale per la costruzione dell’individuo”.

Particolarmente felice di partecipare alla festa è la professoressa dell’istituto comprensivo ‘Stoccolma’ di Cagliari, Vanessa Sorrentino:”dopo un’ora di volo e sei di pullman- ha dichiarato- finalmente possiamo partecipare a questa bellissima manifestazione, viva lo sport e viva i ragazzi”.

Buona la prestazione nel volley della rappresentativa siciliana, arrivata seconda, nonostante alcuni problemi riscontrati in fase di preparazione: “nella nostra scuola di Messina non abbiamo la palestra- ha confessato il docente dell’istituto ‘Giuseppe Mazzini’, Sergio Finanze- e per gli allenamenti dobbiamo appoggiarci a strutture esterne. Questa di Massa è un’esperienza che i nostri ragazzi non dimenticheranno mai, e lo sport gli insegna a trarre vantaggi sia nelle vittorie che nelle sconfitte”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it