#DMA2019, Cattelan personaggio dell'anno e Skam miglior serie tv

#DMA2019, Cattelan personaggio dell’anno e Skam miglior serie tv

Ecco tutti i vincitori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Proclamati all’Alcatraz di Milano i vincitori della quarta edizione dei Diversity Media Awards in una serata che ha visto riunite tante persone del mondo dello spettacolo, della cultura, delle istituzioni e della società civile. L’iniziativa – organizzata dall’associazione no-profit Diversity presieduta da Francesca Vecchioniha assegnato i riconoscimenti ai media (tv, radio, web, cinema, pubblicità, stampa, tg) e ai personaggi che nel 2018 hanno contribuito a una rappresentazione valorizzante delle persone e delle tematiche legate alla diversità nelle aree LGBT+ e, per la prima volta, anche di genere e identità di genere, orientamento sessuale ed affettivo, etnia, età e generazioni, (dis)abilità. Sono state oltre 12.000 le persone che hanno espresso le loro preferenze sul sito www.diversitylab.it.

TUTTI I VINCITORI

Miglior Programma TV Ballando con le stelle

Miglior Film Italiano Puoi baciare lo sposo

Miglior Serie TV Italiana SKAM ITALIA

Miglior Serie TV Italiana L’Amica Geniale

Miglior Serie TV Straniera Le terrificanti avventure di Sabrina

Miglior Programma Radio Cactus – Basta poca acqua

Miglior Campagna Pubblicitaria Sorgenia – Domani è una figata 

Personaggio dell’anno Alessandro Cattelan

Influencer dell’anno Stephanie Glitter

Miglior Prodotto Digitale Freeda – Intervista a Fiorenza De Bernardi

#DMA2019, gli altri premi della serata

Durante la serata sono stati attribuiti anche i riconoscimenti all’informazione: Miglior TG è stato attribuito a TG LA7 (per il servizio Presenza e forza lavoro degli stranieri in Italia firmato da Raniero Altavilla), Miglior Articolo Stampa Quotidiani a La Stampa (per l’articolo Dal barcone in Libia al dottorato. La favola del professore Alagie firmato da Filippo Femia), Miglior Articolo Stampa Periodici a Donna Moderna (Come crescere figli maschi femministi firmato da Cristina Sarto), Miglior Articolo Stampa Web a Il Post (Secondo lei è stato un femminicidio? firmato da Giulia Siviero).

Per la prima volta, allo show è seguito l’afterparty “Dopo DMA“: dj set di Alex Neri dei Planet Funk, di CrookSet e di Shorty; il burlesque de Le Fanfarlo; la voce grintosa di Kumi C Watanabe; live disco intro a cura di Max Correnti, Mattway, De Martino. Special guest della serata Taffo Funeral Services che presenta il brano dell’estate ‘Magari muori’ cantato da Romina Falconi. MC della serata, la speaker e deejay Manuela Doriani.

I proventi dell’intera serata saranno destinati al sostegno dell’attività di monitoraggio e ricerca, comunicazione e divulgazione delle tematiche di diversity&inclusion che l’associazione Diversity presieduta da Francesca Vecchioni conduce nel corso dell’intero anno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it