Dalla Germania con furore. L’intervista ai Giant Rooks

Fred e Finn ci hanno raccontato il loro anno speciale e il loro nuovo EP, Wild Stare

ROMA – Dopo averli ascoltati non potrete farne a meno. Sono arrivati come un ciclone e sono destinati a restare i Giant Rooks, ovvero Frederik Rabe, Finn Schwieters, Luca Göttner, Jonathan Wischniowski e Finn Thomas. Dalla Germania con furore.

Negli ultimi mesi, hanno spopolato con “Wild Stare” e ora sono tornati con il loro EP omonimo e un nuovo singolo “100 mg”. Diregiovani li ha incontrati  (due di loro in realtà, Fred e Finn) in occasione del loro concerto a Le Mura di Roma di venerdì scorso. 

Vent’anni e pieni di energia, i Giant Rooks si distinguono per un sound particolarissimo e una scrittura personale e raffinata. Cinque i pezzi nell’EP che è solo un assaggio di quello che sarà l’album di debutto della band. Il piano, secondo quanto ci hanno raccontato i due artisti, è quello di scriverlo e pubblicarlo entro la fine dell’anno. 

La musica dei Giant Rooks è un mix di good vibes e temi importanti. In “100mg”, per esempio, parla della depressione e di come ci sia una via d’uscita. Il risultato, in ogni caso, è un successo. Non a caso, sono entrati direttamente nella Top 20 dei pezzi più passati nelle radio italiane con “Wild Stare”. Valgono decisamente un ascolto!

2019-05-29T15:27:21+02:00