Attentato bus, Bussetti incontra a Roma studenti di Crema

Attentato bus, Bussetti incontra a Roma studenti di Crema

Ministro: "Siete esempio per vostro coetanei"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Penso che siate diventati ambasciatori di grandi valori, siete un esempio per i vostri coetanei. Se fossi il vostro papà mi sentirei orgoglioso. Sono qui solo per dirvi grazie, siete degli eroi”. Si è rivolto così il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, agli studenti dell’istituto Vailati di Crema, scampati lo scorso 20 marzo a un attentato mentre viaggiavano su un bus a San Donato Milanese. Bussetti ha accolto i ragazzi a Roma nel salone dei Ministri del Miur, insieme al comandante dei Carabinieri, Giovanni Nistri.

“I Carabinieri- ha detto quest’ultimo sempre ai piccoli studenti- hanno la grave colpa di aver arrestato Pinocchio, ma anche il merito di aver fatto in modo che i vostri genitori vi potessero riabbracciare dopo quel tragico evento. La nostra è una delle istituzioni più antiche del mondo, che ha il compito di aiutare il prossimo, ma da sola non può fare nulla. In questo caso il vostro aiuto è stato determinante”.

L’incontro di oggi, il secondo dopo quello a Crema pochi giorno dopo la strage sfiorata, è stato anche l’occasione per un doppio festeggiamento di compleanno. Il ministro stesso e uno studente hanno infatti spento insieme le candeline tra gli applausi di tutti i presenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it