Maturità. Napoli, prima prova sempre più vicina: studenti preoccupati

Le interviste ai maturandi

NAPOLI – “Stiamo studiando tanto per l’esame di stato, soprattutto perché quest’anno è cambiato e questo un po’ ci preoccupa”. Sono le parole di Cristiana che in questi giorni, con le compagne del liceo delle scienze umane a Napoli, sta ultimando la preparazione per gli scritti. Diregiovani.it ha parlato con lei ed altri studenti per capire stati d’animo e programmi per il post maturità.

Quello che preoccupa tutti è l’orale perché “rappresenta un po’ un’incognita- sostiene Matteo- credo però che il fatto che ci sia una prova in meno e più accortezza per il percorso svolto in classe sia una cosa positiva”. C’è anche però chi non nasconde un po’ di tensione anche per la prima prova, quella d’italiano: “è comunque una prova della quale non immaginiamo le tracce- sottolinea Arianna- non vedo l’ora che finisca per finalmente andare al mare”.

C’è anche chi la prende con molta filosofia come Chiara, pronta per la maturità classica: “sicuramente un po’ di preoccupazione mista ad ansia c’è- sottolinea- ma ci hanno insegnato che per essere produttivi bisogna essere in grado anche di staccare, quindi niente panico”. Mercoledì 19 giugno i ragazzi sosterranno la prima prova, italiano per tutti, giovedì 20 giugno invece la seconda che cambierà in virtù dell’indirizzo frequentato.

2019-06-14T12:13:17+02:00