Internazionali di nuoto, presentato 56esimo trofeo 'Sette colli'

Internazionali di nuoto, presentato 56esimo trofeo ‘Sette colli’

Dal 23 giugno al Foro Italico di Roma, in gara oltre 500 atleti in rappresentanza di 39 nazioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sarà un test molto importante che darà il senso della preparazione portata avanti fino a questo momento, ed e’ l’ultima gara prima di partire per i mondiali di nuoto di Gwangju, in Corea del Sud, in programma dal 21 al 28 luglio”. Federica Pellegrini è pronta ad affrontare le gare agli internazionali di nuoto che si svolgeranno, da domani fino a domenica, nella vasca del Foro italico. La campionessa olimpica ha partecipato alla presentazione del trofeo ‘Sette Colli’, giunto alla 56ma edizione, insieme a tutti gli atleti dell’Italia. Alla conferenza era presente il sindaco di Roma Virginia Raggi, il presidente della federazione Italiana nuoto Paolo Barelli, e il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini.

“È la manifestazione più bella a cui partecipo nel corso di tutto l’anno- ha dichiarato Gregorio Paltrinieri, medaglia d’oro alle olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 nei 1500 metri stile libero- siamo in casa, c’è il pubblico italiano e siamo all’aperto e le gare sono tutte da vedere. Ora sto meglio e sarà una prova importante in vista del mondiale, voglio fare bene nei 1500 anche perché ho vinto gli ultimi due”.

Il presidente della Fin Paolo Barelli ha fatto gli onori di casa e annunciato la candidatura di Roma ad ospitare gli Europei del 2022. “Il ‘Sette Colli’- ha dichiarato- è diventata una manifestazione storica, aperta sempre a grandi campioni internazionali. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un meeting di alto profilo tecnico a pochi giorni dalla rassegna iridata in Asia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it