In "Balìa" di musica e viaggi. L'intervista a Delmoro

In “Balìa” di musica e viaggi. L’intervista a Delmoro

Il cantautore ai nostri microfoni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quando il richiamo della musica è forte non puoi ignorarlo. È questo, molto in sintesi, quello che è successo a Delmoro, nome d’arte di Mattia Del Moro. Laureato in architettura ma destinato a fare musica. Per questo ha messo da parte il mestiere di architetto, dedicandosi completamente alla sua carriera da musicista.

Dell’architettura, però, ha fatto suo il metodo del “costruire facendo”. Nei suoi pezzi, così, c’è una componente istintiva forte che si confronta sempre con metodo e disciplina.

Il cantautore ci ha parlato della sua musica, dei suoi viaggi e del suo ultimo EP, “Balìa” nell’intervista che potete vedere nel video.

Nato in un piccolo paese della Carnia, Delmoro è cresciuto viaggiando e muovendosi per l’Europa. Partito da Venezia, dove si laurea in architettura, e passando poi per Portogallo, Danimarca e Inghilterra, assorbendo così ritmi e caratteri diversificati che ne hanno amplificato la profondità di linguaggio.

Il suo disco d’esordio, “Il Primo Viaggio” è un concept album su amore, autodeterminazione e crescita che ha già raccolto ottimi feedback all’uscita, accolto dalla critica specializzata come tra i migliori esordi del 2018. “Balìa” è il suo ultimo lavoro, con cui ufficializza l’ingresso nel roster di Carosello Records.

La musica di Delmoro è “un misto di suggestioni”, come ci ha raccontato lui stesso. Nei suoi pezzi, prodotti insieme a Matteo Cantaluppi (Thegiornalisti, Dimartino, Ex-Otago), l’ispirazione viene sicuramente dal cantautorato italiano ma ci sono anche tante altre influenze più strumentali. E anche se nel disco c’è molto della musica dagli Anni 60 a 90,  lo stile di Delmoro va sempre oltre: “Non mi rifaccio specificatamente a un’epoca, cerco di raccogliere le suggestioni che semplicemente amo”.

Delmoro è stato tra i protagonisti del MIAMI festival lo scorso 26 maggio. “Suonare al MIAMI è stato molto bello, molto emozionante”, ci ha rivelato. “Era il primo live insieme alla nuova band con la quale ho iniziato a imbastire l’aspetto live di questo EP”, ha spiegato. 

Se volete conoscere veramente Delmoro non resta che ascoltarlo. Lui sa sicuramente da dove dovete iniziare: “Le canzoni che mi descrivono, mi viene da dire, che siano le ultime e idealmente quelle che ancora devo scrivere, però devo dire che Dove siamo finiti mi rappresenta molto in questo periodo. Anche Tenco che è una canzone a cui sono molto legato e direi Idiosincrasia”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it