Bologna, secondo giorno di Summer School Dire tra radio e video

Bologna, secondo giorno di Summer School Dire tra radio e video

Formazione su giornalismo multimediale e visita alla redazione Radio Città del Capo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “Per noi è molto importante che i ragazzi imparino i meccanismi dei media facendo il media stesso. Per capire quali sono i meccanismi a monte, qual è la selezione delle notizie, in modo che quando vedono e ascoltano il lavoro di altri giornalisti lo sappiano interpretare”. Queste le parole di Damiana Aguiari alla domanda di uno dei ragazzi che oggi l’ha intervistata sui progetti educativi di Radio Città del Capo.

Il secondo giorno della Summer School di giornalismo organizzata da diregiovani.it e agenzia Dire a Bologna si è concluso. I partecipanti hanno scoperto durante la mattinata le basi del fotogiornalismo e della video intervista e hanno cominciato a prendere confidenza con l’applicazione di video editing utilizzata anche dai redattori della Dire.

Nel pomeriggio hanno visitato la redazione e gli studi radiofonici di radio Città del Capo per raccogliere i primi materiali su cui esercitarsi. Hanno scoperto come va in onda un programma e hanno fatto una prova per la registrazione di un podcast. Damiana Aguiari, giornalista della redazione, ha risposto alle domande degli studenti sulla storia di radio Città del Capo, sulla sua linea editoriale e sulla società proprietaria dell’emittente, sui programmi rivolti ai giovani e su come potrebbe essere la radio fra dieci anni.

Domani i ventiquattro ragazzi, divisi in gruppi, intervisteranno i rappresentanti di Almalaurea, Cisl e del progetto ‘Insieme per il lavoro’ per poi produrre, nel pomeriggio, articoli e video interviste sui temi che emergeranno da questi incontri.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it