Vela, due ori per l'Italia ai mondiali giovanili under 23

Vela, due ori per l’Italia ai mondiali giovanili under 23

Trionfo in Norvegia per gli equipaggi composti da Stalder-Speri e Ugolini e Giubilei
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Italia festeggia con due medaglie d’oro ai campionati mondiali giovanili di vela under 23 che si sono tenuti a Risor, in Norvegia. Nella classe doppio acrobatico 49erFX, Alexandra Stalder e Silvia Speri (CN Bardolino/FV Peschiera) concludono le gare sul gradino piu’ alto del podio, dopo una settimana a rincorrere la vetta della classifica.

“È stata una settimana molto difficile, abbiamo trovato condizioni sempre diverse ma abbiamo avuto subito buone sensazioni, anche quando abbiamo incontrato delle difficoltà la reazione è sempre stata lucida e propositiva- ha dichiarato Alexandra Stalder- arrivavamo dallo stop per la maturità e siamo rimaste stupite da come ci siamo subito sentite a nostro agio in barca. Anche con il nostro allenatore Daniel Loperfido ci siamo trovate benissimo e non ci aspettavamo un risultato di questo tipo, pensavamo di poter entrare nelle prime dieci. Siamo felicissime”.

L’altro successo è arrivato nei Nacra 17 con l’equipaggio italiano composto da Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei. I ragazzi della compagnia Vela Roma hanno confermato la vittoria al mondiale giovanile del 2018 e, dopo una settimana dominata fin dall’inizio, hanno conquistato la medaglia d’oro.

“Settimana perfetta- secondo Gianluigi Ugolini- noi amiamo il vento sostenuto ma anche nelle giornate di vento leggero ci siamo sempre trovati molto bene grazie agli allenamenti svolti con la squadra federale. Ottima l’organizzazione di questo mondiale con tutta la manifestazione ospitata all’interno della città, è stata una bellissima esperienza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it