Abbronzatura perfetta? Ecco cosa mangiare e come non scottarsi

Abbronzatura perfetta? Ecco cosa mangiare e come evitare di scottarsi

La tintarella perfetta si ottiene rispettando la propria pelle. Ecco come
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La corsa alla tintarella estiva è partita. Obiettivo ottenere l’abbronzatura perfetta da sfoggiare sulla spiaggia, nelle serate mondane e, soprattutto, al ritorno alla vita di tutti i giorni.
La prima regola è far diventare il sole un alleato, non un nemico.
Come fare?
Per evitare di spellarsi e scottarsi, basta seguire i consigli degli esperti in fatto di pelle e alimentazione.

La pelle

Per ottenere una bella tintarella la prima cosa da fare è rispettare la pelle, senza aver fretta di abbronzarsi.
Mai esporsi, nei primi giorni di vacanza, ai raggi diretti del sole. L’ombrellone non basta, la sabbia, infatti, funge da riflettente. Le ore migliori sono quelle del mattino presto (8-11) e del pomeriggio inoltrato (dopo le 17). Mai fidarsi delle nuvole, le radiazioni filtrano ugualmente.

Utilizzare creme solari certificate e acquistate in profumerie e farmacie. Evitare assolutamente ‘intrugli’ fai da te. Le creme devono essere applicate almeno mezz’ora prima dell’esposizione al sole e sono preferibili quelle water proof.

Meglio passeggiare che stare fermi ad arrostire: in questo modo l’abbronzatura sarà uniforme.

Al termine della giornata di mare, dopo la doccia, applicare sempre una crema idratante sulla la pelle.

Il cibo

Una buona alimentazione può decisamente aiutare la pelle a proteggersi dall’esposizione solare e ad ottenere un bel colore.
Ecco un breve elenco di cibi da tenere in frigorifero:

Carote e peperoni: fonte primaria di carotenoidi

Pomodori: ricchi di licopene (è questo che dona loro il colore ross0) e dalle proprietà antiossidanti

Albicocche: frutti ricchi di Sali minerali e vitamine A e C

Frutti di bosco: ricchi di antociani offrono un buon effetto protettivo sul nucleo della cellula

Uova: ricche di vitamine del Gruppo B, riparano le membrane cellulari danneggiate

Cacao: ricco di antiossidanti che permettono la protezione dell’invecchiamento cutaneo

Tè verde: la bevanda svolge una funzione antiossidante

Curcuma: ottimo per le sue proprietà antinfiammatorie.

All’elenco possono essere aggiunti tutti i cibi colorati e che contengono vitamina B e Omega 3.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it