Open Sound Festival: un mix di suoni ancestrali e musica contemporanea

Open Sound Festival: un mix di suoni ancestrali e musica contemporanea

A Matera dal 28 agosto all'1 settembre Clap! Clap!, Dardust, Joycut, Nu Guinea, Paolo Baldini Dubfiles, Night Skinny e tanti altri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Un mix unico tra street-carnival, festa folk, rave, performance d’arte e musica contemporanea, dove strumenti antichi di millenni incontrano elettronica e sound system, campanacci, chitarre elettriche, zampogne, cupa-cupa, subwoofer, urla, canti polifonici: è questa l’essenza di Open Sound Festival. L’appuntamento alla sua prima edizione si terrà a Matera dal 28 agosto al 1 settembre. Cinque giorni  con mostre, installazioni, workshop e prove aperte, fino a viaggi tra l’universo ancestrale dei suoni lucani e  la musica contemporanea, rappresentata da musicisti e producer di profilo internazionale.

Dal dancefloor contaminato dei Nu Guinea, alla sperimentazione dei JoyCut, approdando alle note di uno dei pianisti italiani più ascoltati al mondo come Dardust. Sul palco anche i ritmi ancestrali di Agotrance, il sound onirico di Douglas Dare e tanti altri artisti a partire da Paolo Baldini DubFiles – tra i produttori più interessanti del panorama indipendente italiano – e Clap! Clap! uno dei più apprezzati a livello internazionale. Sono questi gli artisti che trasformeranno La Cava del Sole in una grande area concerti. Con i suoi 5mila metri quadri, la cava rappresenta una sorta di cattedrale all’aperto, realizzata per sottrazione, incavata, scavata a mano nel corso dei secoli nella roccia nuda, per cavarne i blocchi di tufo di cui sono fatti i Sassi.
JoyCut

Alle Monacelle invece, un albergo ricavato da un antico monastero, nella parte più antica dei Sassi di Matera, andrà in scena OSA – Open Sound Academy, con concerti, dj set, workshop, racconti e panel e l’installazione multimediale di Yuval Avital, compositore e artista multimediale israeliano. In programma il 29 agosto Kety Fusco all’arpa elettrica e Alicia Carrera (Hivern Discs) con il suo set dark pop e psych-synth arabeggiante.

Partner di Open Sound Festival è Levi’s®,  global brand da sempre al centro della cultura e storicamente vicino al mondo della musica, qui celebrata come bene comune da valorizzare. Levi’s® si connette a OSF e al suo concetto chiave #Urla con l’anteprima del nuovo spot che interpreta il settimo capitolo della campagna #LiveInLevis e che sollecita i giovani a far sentire la propria voce, sostenere i propri valori e cambiare positivamente il mondo che li circonda.

Open Sound Festival è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 coprodotto da Multietnica e Fondazione Matera Basilicata 2019.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it