Abbiamo deciso insieme di "preventivare" il nostro primo rapporto...

Abbiamo deciso insieme di “preventivare” il nostro primo rapporto…

Vorrei dei consigli. Giorno 25 festeggerò il mio primo anniversario con il mio fidanzato e, nonostante all’inizio non la pensassi proprio così, alla fine abbiamo deciso insieme di “preventivare” il nostro primo rapporto. In poche parole so già che giorno 25 perderò la mia verginità. Dal punto di vista morale mi sento pronta, mi fido ciecamente del mio ragazzo, se abbiamo aspettato fino ad ora è stato solo a causa di mie piccole paure che ho finalmente superato.
Vorrei delle dritte. Mi spaventa parecchio la parte “pratica”.
Non so, ovviamente useremo delle protezioni, ma per esempio, spesso si parla del “modo giusto” di mettere il preservativo, del pericolo che si spacchi…io di questo ho un po’ paura. Mi chiedo anche come sia meglio affrontare il “dolore”. Inoltre giorno 02/08 mi dovrebbe venire il ciclo ma ho già da una settimana parecchio liquido bianco (credo sia l’ovulazione), facendo più o meno un calcolo credo in extremis di non dover essere nei miei giorni fertili ma questo liquido bianco non mi convince molto..
Non so, vorrei avere quanti più consigli possibili e delle risposte ai miei dubbi.
Grazie Mille

Anonima, 18 anni



Cara Anonima,
avere paura soprattutto quando ci si sta approcciando alla sessualità è una cosa del tutto normale, d’altra parte è un’area ancora tutta da scoprire e come tale può generare ansia e timori. Porsi delle domande sicuramente aiuta, e il fatto che abbiate avuto modo di parlarvi di confrontarvi e rispettare i vostri tempi è una risorsa fondamentale. Condividere infatti le preoccupazioni aiuta a sentirsi meno soli, e insieme si può gestire meglio ogni situazione!
Il profilattico, se inserito correttamente, è un metodo anticoncezionale affidabile. Per stare più sicura alla fine del rapporto molti lo riempiono d’acqua per verificare l’assenza di eventuali fori. Magari il tuo ragazzo sarà preparato e pronto a sostenerti.
Considera che durante il primo rapporto può esserci la rottura dell’imene, la membrana mucosa che sovrasta o ricopre parzialmente l’esterno dell’apertura del canale vaginale. In concomitanza della rottura della membrana può capitare di avere delle piccole perdite ma non sempre accade. Tieni presente che la forma e l’elasticità di questa membrana varia da donna a donna, in alcune infatti è talmente sottile che potrebbe rompersi senza dolore né perdite ematiche, per altre invece è più spessa e quindi è possibile che si laceri gradualmente con i rapporti sessuali o con i preliminari. A volte può capitare anche che l’imene non si rompa del tutto con il primo rapporto e che questo avvenga successivamente, attraverso diversi episodi.
Può succedere di provare dolore durante un rapporto sessuale, soprattutto se i muscoli pelvici non sono rilassati.
Infatti molte donne non riescono a rilassarsi bene, hanno paura di perdere il controllo, magari vivono un senso di invasione e per questo non riescono a lasciarsi andare e la vagina non si lubrifica a sufficienza. Il pene pertanto strofinando contro le pareti della vagina asciutta, provoca un’irritazione. A causa del timore di provare dolore, i muscoli del pavimento pelvico si contraggono più del solito, e perciò il rapporto sessuale finisce per essere doloroso. 
Quindi non farti travolgere dalla paura, ma cerca di viverti questo momento in maniera più spensierata, certo una dose di agitazione devi metterla in conto, d’altra parte fa parte dell’esperienza. Non avere timore di rimanere delusa, la prima volta è sempre rappresentata nella mente come momento idilliaco e magico, ma la tensione e il sentirsi impacciati potrebbero capitare, ma fa parte del gioco e dell’inesperienza. La cosa bella è che insieme, tu e lui, potrete crescere anche su questo aspetto, sperimentando e conoscendo questa parte dell’amore che merita di essere vissuta in tutta la sua pienezza!
Speriamo di esserti stati di aiuto e se vorrai tornare a scriverci per ulteriori dubbi, noi siamo qui.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it