Lo abbiamo fatto senza preservativo. Eravamo in acqua...

Lo abbiamo fatto senza preservativo. Eravamo in acqua…

Lo abbiamo fatto senza preservativo con la mia ragazza, eravamo in acqua dentro al mare e visto che è da poco che abbiamo cominciato non so bene cosa si provi, mentre era dentro sentivo piacere nella pelle che si muoveva, a un certo punto sento il pene che esce dalla pelle e provo piacere e una sensazione come se fosse fuoriuscito qualcosa (lo tiro via subito) ma diversa dall’emettere sperma così diversa che allarmato sono uscito ma avevo ancora voglia (cosa che le altre volte entrando nel coso refrattario non mi era successo) tirando su la pelle con le mie mani le chiedo di farmi venire e dopo neanche 45 secondi esagerando, vengo tanto tanto(non emettevo sperma come minimo da 3 giorni) e mi sento libero e tutto, ho paura che quando mi è uscito il pene dalla pelle possa essere fuoriuscito sperma, il suo ciclo dovrebbe venire fra 12 giorni.

Anonimo


Caro Anonimo,
ti ringraziamo per averci scritto e per aver condiviso con noi la tua esperienza.
Quando si inizia ad avere rapporti sessuali è normale che sorgano perplessità e timori relativi ai rischi ed alle sensazioni psico-fisiche a volte ancora poco codificabili.
Solitamente la fase eiaculatoria (fuoriuscita di liquido seminale) è preceduta da una condizione di eccitazione  in cui si manifesta la secrezione del liquido pre-seminale. Tale liquido ha la funzione di lubrificare e facilitare la penetrazione; sembrerebbe non essere in grado di fecondare una donna.
Da quello che ci scrivi pensiamo che la sensazione percepita sia riferibile a tale descrizione. 
Il rapporto avuto in acqua sicuramente rende più difficile la percezione delle secrezioni emesse e perciò può disorientare.

Tuttavia, non possiamo avere la certezza dell’assenza di rischio per diversi motivi:
Sappiamo che il ciclo dovrebbe arrivare tra circa 12 giorni ma non sappiamo quando è avvenuto il rapporto di cui ci parli.
Considera che un concepimento è possibile solamente durante la fase ovulatoria (orientativamente tra l’undicesimo al diciottesimo giorno del ciclo).
Dobbiamo poi considerare che quando si hanno le prime esperienze non si ha da subito la capacità di controllare le reazioni del corpo (questo non si raggiunge mai completamente) soprattutto in un momento di piacere intenso.
I rapporti andrebbero protetti sempre dall’inizio e per tutta la durata.
Se pensi che il preservativo (o almeno quando parli di “coso refrattario” lo abbiamo riferito al profilattico) sia un anticoncezionale poco adatto per te puoi approfondire con la tua ragazza la conoscenza di altri metodi anticoncezionali.
Tenendo presente quanto scritto, ti suggeriamo di monitorare la situazione ed eventualmente effettuare un test di gravidanza avendo cura di attendere almeno 15 giorni dal rapporto a rischio, se si effettua un test delle urine o una decina di giorni, se si sceglie un esame ematologico (dosaggio Beta hcg).
Se ti fa piacere puoi aggiornarci e tornare a scriverci.

Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it