Delta Aquaridi, occhi al cielo per le stelle cadenti di luglio

Delta Aquaridi, occhi al cielo per le stelle cadenti di luglio

Appuntamento questa sera con il picco meteorico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

E’ previsto per oggi e domani il picco delle Delta Aquaridi, le stelle cadenti di luglio.
Grazie alla fase calante della Luna, la pioggia di meteore sarà facilmente visibile.

Come osservare le Delta Aquaridi

Come sempre, è consigliabile appostarsi in un luogo buio, lontano dalle luci urbane che possono disturbare l’osservazione del cielo.
Le Delta Aquaridi raggiungeranno il loro picco tra il 27 e il 28 luglio, con 20 meteore l’ora, ma lo sciame continuerà per il mese di agosto.
Il radiante, ovvero il punto nel cielo dove sembrano generarsi le stelle cadenti, è la costellazione dell’Acquario.
Nel mese di luglio e agosto si può trovare bassa sull’orizzonte sud-est.
Ecco una piccola mappa:

Le stelle cadenti si verificano quando la Terra, nel corso della sua orbita, incontra un flusso di detriti lasciato da una cometa o da un asteroide.
Questi detriti “bruciano” a contatto con l’atmosfera terrestre, creando luci che possono essere viste come striature nel cielo notturno.

Ma esattamente quale cometa o asteroide provochi le Delta Aquaridi rimane un mistero. La teoria più accreditata è che il responsabile sia la cometa 96 / P Machholz, scoperta nel 1986 dal membro del team Slooh Don Machholz.
La pioggia di meteoriti, tuttavia, è nota almeno dal 1870.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it