Equitazione, torna a Roma Longines Global Champions Tour

Equitazione, torna a Roma Longines Global Champions Tour

Dal 5 all'8 settembre la manifestazione allo stadio dei Marmi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sarà di scena a Roma, allo stadio dei Marmi ‘Pietro Mennea’, dal 5 all’8 settembre, la sedicesima tappa del Longines Global Champions Tour. Definito ‘La Formula 1 dell’equitazione’ dal direttore Marco Danese, l’evento torna in scena al Foro Italico per il quinto anno consecutivo, con sei azzurri in gara pronti a sfidare i migliori top riders.

“È un grandissimo evento con i migliori cavalieri e amazzoni del mondo- ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, durante la conferenza stampa di presentazione- ricordiamo che l’equitazione è uno sport dove le donne gareggiano insieme agli uomini e vincono”.

Il concorso capitolino vedrà anche quest’anno la partecipazione dei migliori binomi del pianeta, 111 atleti in rappresentanza di 25 Paesi e 3 continenti, ben 193 cavalli, ed un montepremi in palio di circa 850mila euro, dei quali 300mila solo per il Gran Premio del Longines Global Champions Tour.

“È una festa per gli sport equestri ma anche una festa per i cittadini romani- ha voluto puntualizzare l’assessore allo sport del Comune di Roma, Daniele Frongia- e oltre all’ingresso gratuito, ci saranno degli eventi rivolti ai ragazzi e anche alle persone disabili”.

La manifestazione sarà ricchissima di appuntamenti, spettacoli e iniziative per il pubblico di tutte le età: giovani cavalieri, appassionati e famiglie potranno vivere il campo gara, le tribune e il villaggio ospitalità.

“A livello agonistico c’è una partecipazione molto interessante- ha concluso Marco Danese, direttore del Longines Global Champions Tour- perché, oltre ai campioni affermati, ci sono alcuni giovani molto validi”.

L’Italia sarà rappresentata da sei elementi, cinque cavalieri e un’amazzone: il caporal Maggiore Alberto Zorzi e il carabiniere scelto Emanuele Gaudiano, il primo aviere capo Luca Marziani, il primo aviere scelto Giulia Martinengo Marquet, Roberto Turchetto e Matias Alvaro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it