Marco Carta ha chiesto il rito abbreviato. Ecco cosa rischia ora per il furto di magliette

Marco Carta ha chiesto il rito abbreviato. Ecco cosa rischia ora per il furto di magliette

La prima udienza sarà questo venerdì
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Marco Carta ha chiesto essere processato con rito abbreviato per il furto di magliette a La Rinascente dello scorso 31 maggio.

Nei mesi scorsi, era stato assolto dall’accusa di furto aggravato. In caso di condanna, si rischia dai due ai sei anni di carcere.

Nel corso del processo per direttissima, il giudice aveva stabilito la sua ‘totale estraneità’ ai fatti. Con rito abbreviato, in caso di condanna, la pena potrebbe scendere. E il carcere potrebbe trasformarsi in semplici arresti domiciliari.

L’istanza, condizionata all’acquisizione delle immagini delle telecamere, sarà depositata dal legale Simone Ciro Giordano nella prima udienza del 20 settembre. Il processo sarà a porte chiuse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it