'Tutti a scuola', gli studenti alla cerimonia per l'inizio del nuovo anno

‘Tutti a scuola’, la voce degli studenti

Le emozioni dei ragazzi presenti alla cerimonia di apertura dell'anno scolastico a L'Aquila
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’AQUILA – “Questa scuola è un simbolo perché non ha mai smesso di funzionare, neanche nei giorni più difficili seguiti al terremoto. E oggi rappresenta il desiderio e l’impegno per uscire da una provvisorietà durata troppo a lungo”. Con queste parole il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato il nuovo anno scolastico nel cortile della scuola primaria ‘Mariele Ventre’ de L’Aquila, scelta come simbolo a dieci anni dal terremoto che colpì la zona.


Circa 1000 alunni da 350 istituti hanno partecipato alla cerimonia ‘Tutti a scuola’, insieme a numerose personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport accompagnati dal presidente del CONI, Giovanni Malagò, e dal presidente del Comitato Paralimpico, Luca Pancalli.


Sul palco è intervenuto anche il neo ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, che ha sottolineato il ruolo degli insegnanti, definendoli veri e propri “eroi civili” ai quali si dovrebbe adeguare lo stipendio anche perché “se i buoni insegnanti sono costosi, i cattivi maestri costano molto di più”.

 

Hanno partecipato alla cerimonia anche i bambini della direzione didattica ‘Galileo Galilei’ di Paganica (AQ) e l’istituto comprensivo ‘Simone de Magistris’ di Caldarola (MC) che, con il coro della direzione didattica ‘Amiternum’, hanno cantato ‘Domani’. Un inno all’amicizia, alla solidarietà, alle pari opportunità è stato invece il brano ‘Altalena’ degli alunni dell’istituto comprensivo ‘Trento 6’ di Trento. Gli alunni dell’istituto comprensivo di Vignanello (VT) hanno invece intonato ‘Rap..pubblica’: principi della nostra Costituzione a ritmo di rap. Dedicata alla bandiera italiana è invece la coreografia ‘Danza in tricolore’ degli studenti dell’istituto di istruzione superiore ‘Enrico Fermi’ di Sulmona (AQ). ‘La Pallina’ è il video che invita a riflettere sull’abuso della plastica ed è stato pensato dai ragazzi della classe quarta del settore ‘Produzioni Audiovisive’ dell’istituto d’istruzione superiore ‘Enrico Medi’ di Palermo. Più attenzione all’utilizzo della plastica e alla tutela dell’ambiente sono anche i fili conduttori del breve filmato ‘Plastic free’ dell’istituto comprensivo ‘Centro storico Pestalozzi’ di Firenze. ‘Com’eri vestita’ è la rappresentazione teatrale del liceo artistico ‘Nanni Valentini’ di Monza.


Tra gli ospiti che sono intervenuti anche l’attrice Veronica Pivetti, i cantautori Ron ed Enrico Nigiotti; la cantautrice Noemi e il gruppo The Jackal. Testimonial d’eccezione anche la calciatrice Sara Gama, la nuotatrice Simona Quadarella, i due atleti paralimpici Lorenzo Marcantognini e Margherita Paciolla.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it