Ragazzi dei centri estivi Uisp a tutela dell'ambiente: uniti in sostenibili pulizie

Ragazzi dei centri estivi Uisp a tutela dell’ambiente: uniti in sostenibili pulizie

Tutti al lavoro per togliere rifiuti da giardini di Pontorme a Empoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

EMPOLI – Amore per l’ambiente e per tutto ciò che ci circonda. Questo è il messaggio che i ragazzi dei centri estivi Uisp di Empoli hanno voluto lanciare con quella che è stata ribattezzata come ‘Uniti in sostenibili pulizie’, una mattinata passata a ripulire i giardini del quartiere Pontorme di Empoli, un’area molto spesso deteriorata dai rifiuti.

“L’Unione italiana sport popolari (Uisp) è da sempre sensibile ai temi del rispetto dell’ambiente, e in ogni attività cerchiamo di incentivare, di volta in volta, pratiche virtuose in questo senso”, commenta il coordinatore dell’area giovani Filippo Lebri.

Trentacinque ragazzi, tra i 9 e 12 anni, hanno partecipato alla mattinata in questione: muniti di pinze e sacchetti, hanno ripulito l’intera aerea verde al di fuori della scuola elementare di Pontorme. Divisi in tre differenti squadre, di cui ognuna responsabile di un determinato rifiuto da raccogliere, si sono divertiti sfidandosi quasi come fosse un gioco a tempo: la prima squadra a ripulire la zona sarebbe stata decretata vincitrice. Nei giorni antecedenti alla mattinata, si sono svolte diverse attività didattiche, con l’intento di approfondire e sensibilizzare il tema del rispetto ambientale.

“Questa azione è nata proprio dai ragazzi, che passando davanti alle aree inquinate, lamentavano il loro disappunto- spiega Filippo Lebbri- ogni mattina riportavano ai nostri operatori, l’indifferenza verso la grave situazione. Cosi’ abbiamo proposto loro di ripulire tutto, fornendo il materiale e impegnandoci in una mattinata di lavoro. Un’esperienza vissuta in prima persona, che siamo convinti che rimarrà impressa”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it