Fridays for future, Napoli: "Siamo più di 100mila"

Fridays for future, Napoli: “Siamo più di 100mila”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – È partito poco dopo le 10 da piazza Garibaldi a Napoli il corteo Global strike for future con migliaia di studenti e cittadini in piazza a scioperare contro i cambiamenti climatici. La manifestazione percorrerà corso Umberto I e via Monteoliveto per raggiungere piazza Dante. In Campania, dove si sciopera anche negli altri capoluoghi di regione, si rivendica anche una maggiore attenzione per il territorio della Terra dei fuochi con politiche ambientali più serie e rigorose. Sono giunti a piazza Garibaldi migliaia di ragazzi provenienti da tutta la provincia che ora sfilano con tanti cartelli colorati, un fiume in piena che ha letteralmente invaso la piazza e il vicino corso Umberto.

“Pagherete caro, pagherete tutto”, urlano gli studenti. “Siamo già più di 100mila, nessuno può fermare il cambiamento”, dicono gli studenti che parlano al megafono dalla testa del corteo. La manifestazione ha già raggiunto piazza Bovio ma tanti studenti sono ancora fermi nella zona della stazione centrale che dista più di un chilometro. Le canzoni di Caparezza e dei Nirvana accompagnano la manifestazione degli studenti. “Siamo qui per riprenderci il futuro che ci hanno rubato, noi studenti non pagheremo per i vostri disastri”, dicono.

CONCLUSO CORTEO, GLI ORGANIZZATORI: OLTRE 100MILA 

Sono “oltre 100mila” secondo gli organizzatori di Fridays for future Napoli gli studenti che hanno sfilato oggi tra le strade del capoluogo partenopeo per rivendicare azioni più incisive per l’ambiente e contro i cambiamenti climatici. Il corteo, dopo oltre tre ore di marcia, si è fermato in piazza san Domenico. Forti le ripercussioni sul traffico cittadino a causa dei diversi blocchi stradali che hanno interessato diversi punti del centro di Napoli. Partecipate anche altre due manifestazioni organizzate in Campania, a Salerno e Caserta oltre che a Napoli, in occasione dello sciopero per il clima.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it