"UniCrypto", al via il tour di formazione nelle università di tutta Italia

“UniCrypto”, al via il tour di formazione nelle università di tutta Italia

Che cos’è la moneta virtuale? Come si fa fruttare? E, soprattutto, come si usa?
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Con l’avvio delle scuole si torna anche a lezione di criptovaluta. Dopo il grande successo degli scorsi anni accademici, da oggi riparte l’UniCrypto tour, un vero e proprio viaggio a tappe per le università italiane da nord a sud di cui Luno, società leader nel settore, è ancora main partner.

Lo scopo è quello di spiegare agli universitari il funzionamento del mondo delle criptovalute, per semplice informazione, per fargli scoprire questo spaccato economico e, eventualmente, per educarli a un corretto approccio e a un buon utilizzo delle monete virtuali.

A tenere gli incontri sarà Gian Luca Comandini, brand ambassador Luno e membro del Gruppo di Esperti in Blockchain presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Sono già sette le date confermate: Università degli Studi di Firenze (1 ottobre), Federico II di Napoli (14 ottobre), Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Pescara (23 ottobre), Università degli Studi di Palermo (30 ottobre), Università Milano-Bicocca (7 novembre), Università Cattolica (8 novembre) e Università “Ca’ Foscari” di Venezia (19 novembre). Ma la lista comprenderà anche altre città, in fase di conferma.

Che cos’è la moneta virtuale? Come si fa fruttare? E, soprattutto, come si usa? Ci si possono acquistare libri, stanze d’hotel, servizi professionali? Proprio per rispondere a queste domande e per saziare la curiosità di molti, Luno è in prima fila — con apposite sezioni sui suoi canali — per educare i consumatori ancora prima che diventino utenti, con lo scopo di renderli consapevoli e di permettere loro di muoversi agevolmente nel mondo delle criptovalute, senza rischiare salti nel vuoto. A partire da un glossario, per esempio.

Maria Woncisz, Country Manager di Luno, spiega: «Siamo tra i primi a formare il pubblico sul mondo delle criptovalute. Con programmi e dibattiti  formativi, speriamo di riuscire a mostrare ai consumatori che pensano che le criptovalute siano complicate che non è così e di riuscire a coinvolgerli maggiormente in questa tecnologia in evoluzione. Qualche mese fa, durante lo scorso anno accademico, abbiamo organizzato un tour per le principali università italiane e abbiamo avuto un ottimo riscontro. Noi di Luno puntiamo costantemente all’educazione degli utenti sulle capacità e sulle potenzialità offerte da questa nuova tecnologia».

Tutto questo per rispondere ad un’esigenza piuttosto chiara: dipanare i dubbi e aumentare la consapevolezza degli utenti nei confronti della moneta virtuale.

Luno, per questo motivo, ha condotto uno studio dove è possibile notare come gli italiani mostrino meno fiducia sulla sicurezza delle criptovalute rispetto a chi abita nei mercati emergenti. Nel lungo termine, solo un terzo (33%) ritiene che siano un investimento corretto rispetto ai due terzi (69%) di chi si trova nei mercati emergenti. Sebbene la fiducia sia bassa in Italia, la metà (49%) dei consumatori che non possiedono moneta virtuale è interessata a possederne a breve termine.

Cittadini italiani e dei mercati emergenti convengono, però, su ciò che potrebbe influenzare la propria opinione sulle criptovalute: quasi due quinti (37%) di chi abita in Italia sono d’accordo sul fatto che un aumento della stabilità dei prezzi avrebbe un impatto positivo sulla propria opinione in materia. Oltre a ciò, il 48% degli italiani vorrebbe rischiare meno di perdere denaro, mentre oltre un terzo (34%) cambierebbe opinione se i governi adottassero una prospettiva positiva in merito.

Anche la complessità dell’argomento costituisce un grande ostacolo per i consumatori italiani: due quinti (39%) dichiarano che l’utilizzo delle criptovalute è complicato.

Ma Luno sta cercando di ridurre ulteriormente questi numeri e di contribuire a formare i consumatori sull’importanza dell’uso futuro delle criptovalute sulla scena finanziaria.

Gian Luca Comandini, brand ambassador Luno, tiene da oltre tre anni un corso di Web e Social Media Marketing presso l’Università Sapienza di Roma e diversi seminari in noti atenei. È un appassionato divulgatore e studioso di criptovalute (bitcoin) e tecnologia blockchain. È stato consulente di numerosi politici, imprenditori, personaggi pubblici e multinazionali nonché opinionista Rai e tuttora autorevole volto televisivo per il settore digitale e dell’innovazione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it